16 Settembre 2019 Albert Szent-Gyorgyi

16 Settembre 2019 Albert Szent-Gyorgyi

In occasione dell’anniversario dalla nascita ricordiamo oggi  Albert Szent-Gyorgyi, scopritore della Vitamina C

 

Biochimico ungherese, naturalizzato statunitense che nel 1937 vinse l’ambito Premio Nobel per la medicina grazie ai suoi studi relativi alla Vitamina C.

 

Oggi ho quindi deciso di parlarvi un p0′ di questa importante vitamina.

 

Cos’è la Vitamina C e dove si trova?

La vitamina C, o acido ascorbico, appartiene al gruppo delle vitamine cosiddette idrosolubili, quelle cioè che dobbiamo assumere regolarmente attracerso l’alimentazione perchè il nostro organismo non è in grado di immagazzinarle.

 

La vitamina C è contenuta soprattutto negli alimenti freschi: in alcuni tipi di frutta e verdura come:

  • arance
  • fragole
  • mandarini
  • kiwi
  • limoni
  • spinaci
  • broccoli
  • pomodori
  • peperoni.

Il fabbisogno giornaliero di vitamina C, o acido ascorbico, è di circa 90 mg per gli uomini e di circa 70 mg per le donne

Perché assumere Vitamina C

 

  • Previene e cura lo scorbuto (la malattia dovuta a carenza alimentare di vitamina C).
  • Ritarda l’invecchiamento cellulare mantenendo giovani i tessuti.
  • Facilita la guarigione delle ossa fratturate e delle ferite
  • È utile nella cura dell’anemia (soprattutto di quella dovuta a carenza di ferro) e delle infezioni delle vie urinarie.
  • Contribuisce alla produzione dell’emoglobina e dei globuli rossi nel midollo osseo.
  • Previene e cura il raffreddore comune e altre affezioni influenzali.

 

 

 

Attenzione

  • Forse non tutti sanno che la vitamina C si deteriore ad alte temperature pertanto in caso di cottura in acqua, essa va totalmente persa.
  • La vitamina C si degrada piuttosto rapidamente, quindi è consigliabile conservare questi alimenti non più di 3-4 giorni
  • La vitamina C va assunta in quantitativi corretti onde evitare i problemi legati alla carenza o all’eccesso di questo elemento nel nostro organismo

Carenza di Vitamina C

Alcuni dei sintomi di  carenza di vitamina C possono essere:

 

  • stanchezza
  • affaticamento
  • inappetenza
  • dolori muscolari
  • maggiore predisposizione alle infezioni
  • respiro corto
  • cattiva digestione
  • capelli fragili
  • problemi alla pelle
  • indebolimento dello smalto
  • facilità alla formazione di ematomi.

 

Eccesso di Vitamina C

Anche nel caso in cui si esageri con l’assunzione della vitamina C potremmo avere dei problemi:

 

  • calcoli ai reni.
  • Alte dosi di ferro nel sangue ( la vitamina C contribuisce all’assorbimento del minerale)
  • nausea
  • mal di testa
  • bruciori e mal di stomaco
  • gastrite
  • diarrea
  • vomito
  • crampi addominali

Elevate dosi di vitamina C possono interferire con l’ assorbimento e il metabolismo della vitamina B12 .

 

 

Fonti: Enciclopedia Treccani, frasicelebri.it

Lascia un commento