3 Novembre 2019 San Carlo Borromeo

3 Novembre 2019 San Carlo Borromeo (1)

A 435 anni dalla morte ricordiamo San Carlo Borromeo, celebre Cardinale di Milano .

Nato ad Arona, ridente località del lago maggiore da una nobile d importante famiglia, Carlo fu nominato cardinale a soli 22 anni. La sua rapida ascesa fu influenzata dallo zio Angelo De’ Medici, allora Papa con il nome di Pio IV.

La famiglia fu un punto saldo nella vita di Carlo che si dimostrò una mente brillante ed un eccellente pianificatore.

Amante della lettura e desideroso di ampliare le proprie competenze e conoscenze è ricordato anche per la fornitissima biblioteca e l’importante museo privato di cui si dotò durante il suo incarico a Milano.

A Roma fondò l’Accademia delle Notti Vaticane dove inizialmente ci si dedicò alla lettura ed al confronto dei classici del passato, Cicerone, Tito Livio, Lucrezio, Virgilio Aristotele, Platone poi sostituito da letture meno pagane e più vicine alla Chiesa tra cui i testi sacri.

Convinto della necessità della lettura Carlo contribuì a diffondere la cultura tra gli uomini di fede invitandoli a leggere le opere dei Padri della Chiesa come Ambrogio e Cipriano e a divulgare le loro teorie.

Pur fedele alle sue origini fu Carlo stesso a parlare di “Conversione” , di un esigenza così radicale da trasformare un ricco giovane di buona famiglia nella ricerca dell’essenzialità e della contemplazione del crocifisso, consapevole della necessità di una riforma e di una progressione all’interno della Chiesa Stessa.

 

Perché scegliere San Carlo Borromeo?

In poche righe vorrei raccontarvi perché per la citazione di oggi ho scelto San Caro Borromeo.

Quando, sfogliando come d’abitudine, siti e notizia in cerca di ispirazione per la citazione ed il post di oggi mi sono imbattuta in questo nome ho fatto un piacevole tuffo nel passato e ho seguito l’istinto.

Mi sono rivista bambina, mentre con  genitori e parenti ci dirigevamo in auto a Macugnaga ( località montana ai piedi del Monte Rosa) . Durante una sosta ricordo mio nonno che mi mostrava il SanCarlone , che per chi non lo sapesse è un’enorme statua del Santo eretta nei pressi di Arona, sua città natale.

 

 

Lascia un commento