Il post di oggi nella rubrica “Nuove voci” è dedicato a Anna Martina e ai suoi racconti

 

Chi è Anna Martina?

L’autrice Anna Martina terminò gli studi di Ragioneria a pieni voti. Sin dagli anni dell’adolescenza, si dedicò inoltre alla poesia e alla narrativa. Ha partecipato spesso a concorsi letterari ricevendo, a volte, delle segnalazioni di merito. Ha pubblicato alcuni suoi scritti nell’Antologia della Casa Editrice Nuovi Autori di Milano.

 

Parliamo ora delle sue opere …

  • IL CALDO ALITO DELLA VITA di Booksprint edizioni;
  • OLTRE I CANCELLI DEL BUIO di Edit@ edizioni;
  • RUGGITO D’AMORE di Bibliotheka edizioni.
Anna Martina
Anna Martina

 RUGGITO D’AMORE

In questo racconto è descritta l’odissea di due donne, Luna e Noemi, rispettivamente madre e figlia, alla ricerca di un’esistenza più umana. Abbandonata la loro terra di origine, l’Africa, raggiungono le coste della Spagna. Dopo questo viaggio contrassegnato da alcune tragedie, stanche e provate, le due protagoniste incontrano il dottor Marcus, che le aiuterà a stabilirsi presso una delle famiglie più ricche della zona, i Rodriguez. Luna e la piccola Noemi, dunque, inizieranno a vivere degnamente e a farsi ben volere da tutti, tranne che dal giovane Rudy Rodriguez, il quale, pur essendo attratto sin da subito da Noemi, si comporta con ostilità e arroganza. Ma l’amore li porterà lontano, molto lontano, dove non credevano di poter mai giungere.

 

OLTRE I CANCELLI DEL BUIO

Si narra la storia di Manu, con il suo problema visivo, tra ricordi del passato e gli affetti del presente.

 

IL CALDO ALITO DELLA VITA

L’autrice in questo racconto ha voluto omaggiare la forza incontenibile della vita in generale, e della donna in particolare, sempre pronta ad amare con tutta se stessa, pur sbagliando, talora, itinerari. Ma amare non lo ritiene mai uno sbaglio, poiché, a volte, e tuttavia, da quella cenere riparte sempre la vita che, trionfante, soffia, accorta, sul destino di tutti.

La protagonista, unita indissolubilmente al destino di chi ama, ne trae forza per andare avanti, ad ascoltare in sé la melodia dolce e remota dell’esistenza che, con il suo tepore, l’avvolge e a cui essa s’arrende.

 

Total Page Visits: 17 - Today Page Visits: 2
Raffaella Dellea Passione scrittura , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *