I termini che non conoscevo
I termini che non conoscevo

Bruxismo

Vi è mai capitato di digrignare ripetutamente i denti durante il sonno?

Se avete risposto “si” , potreste soffrire di bruxismo

bruxismo
/bru·xì·ṣmo/
sostantivo maschile
  1. In medicina, il digrignamento ritmico dei denti durante il sonno.
Origine
Dall’ingl. bruxism, dal gr. brýkhō ‘digrigno i denti’

Qualche informazione in più

Come già detto il bruxismo è un disturbo piuttosto frequente (pare che quasi 20% della popolazione ne sia affetta) e spesso non avvertito da chi ne soffre.

Consiste nel serrare involontariamente la mandibola sfregando i denti dell’arcata superiore e quelli dell’arcata inferiore gli uni contro gli altri durante il sonno.

Esistono anche casi di bruxismo statico diurno.

Questo fenomeno, talvolta, può essere rumoroso e fastidioso, non tanto per chi lo esegue, ma per chi gli sta vicino.

Può riguardare adulti e bambini e si è  registrata una certa tendenza a manifestare il fenomeno in età adulta quando il bruxismo è già presente durante l’infanzia.

Il bruxismo può accelera il processo di deterioramento dentale, mettendo in pericolo la naturale fisiologia della dentatura.

Il consumo dei denti è causato dal continuo sfregamento degli stessi, che facilita l’insorgenza delle carie, poiché lo smalto è continuamente soggetto a sollecitazione. Nei casi di bruxismo più grave, il paziente potrebbe subire anche un danneggiamento dell’osso alveolare ed un possibile “scollamento” delle gengive; inoltre, in alcuni soggetti, la raschiatura tra i denti avviene in modo così intenso da evidenziare la dentina, favorendo ancor più l’abrasione dentale.

A causa della contrazione muscolare inoltre può avere conseguenze negative anche sull’apparato muscolo-scheletrico causando cefalee, ronzii e numerose patologie.

Le cause possibili potrebbero essere:

Psicologiche:

  • Ansia, stress, tensione emotiva.
  • Rabbia o frustrazione inespressa.
  • Personalità aggressiva, competitiva o iperattiva.

Fisiologiche:

  • Difetti di occlusione dentale (malocclusione).
  • Postura errata.
  • Disturbi del sonno.
  • Disfunzioni del sistema nervoso.

 

Al momento non esiste una cura per questo tipo di patologia ma il supporto di Bite notturni  specifici permette di ridurre notevolmente le conseguenze.

Un piccolo test per scoprire se soffri di bruxismo

Al risveglio:

  • Hai la mascella indolenzita
  • Ti sentii stanco e poco riposato
  • Hai dolori alle spalle o al collo

Potresti soffrire di bruxismo. Per fugare ogni dubbio è necessario rivolgersi ad uno specialista per una diagnosi accurata e corretta.

 

 

Total Page Visits: 919 - Today Page Visits: 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *