Verde distesa in questo immenso prato ,

calura statica , ferma , priva del benché minimo alito di vento,

una farfalla solitaria che volteggia sul terreno curato

e sole all’orizzonte a rivelar ciò che sento.

Scorgere all’orizzonte nuvole scure,

rivolgere al cielo pensieri silenti,

dolci ma dell’aspro retrogusto come more mature,

testè raccolte e portate a me dalle tue mani capienti.

Desiderare la calma e il tuo sguardo sereno,

fermare il tempo sul tuo bel volto pulito ,

ma la tempesta ci coglie improvvisa in un baleno,

e nella corsa per raggiungere un riparo ti ho già smarrito.

Total Page Visits: 1072 - Today Page Visits: 1

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.