I verbi servili

Grammatica

Nel post dedicato alla grammatica di base della lingua italiana oggi vi presentiamo i verbi servili!

 

Non temete, come d’abitudine si tratta di semplici chiarimenti su ciò che già conosciamo e utilizziamo quotidianamente!

 

Quali sono i verbi servili e quando si usano?

I verbi servili, chiamati anche modali, sono:

  • dovere
  • potere
  • volere

vengono utilizzati con altri verbi al tempo infinito per esprimere determinate azioni riferite a :

  • possibilità, con il verbo potere
  • volontà, con il verbo volere
  • necessità, con il verbo dovere ( in alcuni casi sostituibile con avere da )

 

Talvolta vengono considerati verbi servili anche solere , sapere (inteso come ‘essere capace di’), desiderare, osare e locuzioni verbali come essere solito, essere capace, essere in grado di

 

Che ausiliare utilizzare con i verbi servili?

  • Nei tempi composti prendono preferibilmente l’ausiliare richiesto dal verbo che accompagnano.
  • Se l’infinito è essere, l’ausiliare è avere
  • Se l’infinito è passivo, l’ausiliare è avere

 

Ripassiamo un p0′:  Analisi Grammaticale e logica

 

In analisi grammaticale vanno analizzati separatamente dal verbo che “servono”. Ad esempio:

Devo partire:

devo = voce del verbo dovere, 2ª coniugazione, indicativo, presente, 1ª persona singolare, verbo servile.
partire = voce del verbo partire, 3ª coniugazione, infinito, presente.

 

In analisi logica la coppia verbo servile + infinito costituisce un predicato unico.

 

Ad esempio:

voglio leggere = predicato verbale.

 

Meglio imperfetto o passato prossimo con i verbi servili?

Non esiste una vera risposta a questa domanda. Dipende dal messaggio che si vuole trasmettere.

  • Se il risultato è sicuro va utilizzato il passato prossimo

es:
– Ieri sono dovuto andare a pagare una bolletta → Avevo una necessità .
– Abbiamo potuto comprare il nuovo smartphone per mamma → Avevamo una possibilità .
– Hanno voluto mangiare il dolce tipico del luogo → Avevano un desiderio .

  • Se il risultato è vago, incerto si utilizza l’imperfetto

es:
– Ieri dovevo andare a pagare la bolletta → Non diciamo se abbiamo compiuto l’azione necessaria.
– Potevano comprare un nuovo smartphone per Mamma → Non sappiamo se lo hanno comprato .
– Volevano mangiare il dolce tipico del luogo  → Non diciamo se lo hanno mangiato.

 

Se non si vogliono lasciare dubbi dobbiamo aggiungere dettagli alla frase in cui abbiamo utilizzato l’imperfetto

Quindi con l’imperfetto è necessario aggiungere delle informazioni.

– Volevano mangiare il dolce tipico del luogo ma le pasticcerie erano chiuse .

Fonte: http://parliamoitaliano.altervista.org, Treccani, studiarapido

 

Come sempre, vi invitiamo a lasciare commenti ed opinioni e a farci sapere se questo piccolo spunto vi è stato utile!

 

Lella Dellea

OurFreeTime

Lascia un commento