Il destino in una lacrima di Fiorella di Mauro

Rubrica dedicata alle segnalazioni

Nella consueta rubrica del sabato “Nuove Voci” vi vogliamo proporre un romanzo Fantasy, Gotico

Titolo: Il Destino in una Lacrima

Autore: Fiorella Di Mauro

Data di pubblicazione: 15 Giugno 2018

Genere: Fantasy/Gotico

Pagine: 292

Trama

Bramata per secoli dalle forze del male. Custodita e tramandata da sacerdotessa in sacerdotessa fino a perdersi per colpa di un amore proibito. Il destino tesse le vite dei protagonisti riunendoli in un unico filo, quello del destino dell’umanità, dipeso dalla sacra lacrima di Cristo. Quale sarà la sorte dell’umanità?La profezia parla chiaro. Sarà il figlio del male a distruggere i sigilli che separano il mondo dei demoni da quello degli uomini. A non arrendersi sono il prete Leonard e la strega Dalia. E mentre la ricerca prosegue, la vita di altri personaggi s’intreccia alla loro, portando con sé tasselli di una verità a tutti celata. Amori proibiti; eterne guerre; una sola metà comune… la lacrima di Cristo.

Il destino in una lacrima
Il destino in una lacrima

 

Biografia autrice

Fiorella Di Mauro, nata il 16 Luglio 1985, è sempre stata attratta dall’arte. Col sogno di divenire una fumettista, si iscrive all’Istituto d’Arte di Catania dove apprende, fin da subtio, che dei fumetti ciò che ama di più è scrivere la storia.

Si cimenta nella stesura del suo primo romanzo di genere fantasy gotico dal titolo “Il destino in una lacrima” pubblicato dalla CE Ctl editore Livorno. Successivamente scrive il suo secondo romanzo “La ragione del cuore” un libro di narrativa attuale.

Per motivi di salute interrompe il mondo della scrittura e dopo anni di lotta, riprende la penna per realizzare il suo terzo e ultimo romanzo di genere fantasy spirituale “I falsi Dei”.

Quest’ultimo romanzo ha ricevuto diverse proposte editoriali ma al momento sono in fase di valutazione.

Ho partecipato a differenti premi letterari con dei racconti ricevendo grandi soddisfazioni.

Il racconto thriller “La cantilena dei pazzi” arriva in finale al concorso nazionale “Va in scena lo scrittore”.

Il racconto fantasy storico “La Banshee” viene scelto per far parte di un’antologia di racconti fantasy indetto dalla casa editrice “Historica”.

La favola “La gatta Bastet e il pitone Apophis” entra a far parte di un libro di favole realizzato per beneficienza.

Il racconto psicologico “Vivere la morte” viene premiato dall’associazione culturale Eterna con il secondo posto nel concorso letterario nazionale “Emozioni”.

Inoltre la scrittrice si diletta a intervistare autori emergenti e non nella sua rubrica “Tra finzione e realtà” che avviene nel gruppo facebook “Tralerighe”.

Possiede un canale Youtube dove crea dei video recensione e presentazione di un libro.

Ha partecipato alla fiera di Firenze “Libro aperto” nello stand della casa editrice Ctl editore Livorno e con il gruppo facebook Tralerighe e Nuuuuz.

Ha partecipato alla fiera di Roma “Più libri più liberi” con il gruppo Tralerighe e Nuuuuz.

Parteciperà al salone del libro di Torino.

Contatti

Blog autrice: www.nuuuu.com

 

Il destino in una lacrima
Il destino in una lacrima

Estratto:

Leonard senza dire nulla obbedì e si sedette sulla sedia posta accanto al letto dove vi era seduta la donna, la quale, per la troppa collera, non riusciva a rivolgere lo sguardo al prete. «Mi spiace di essermi comportato in modo perfido, ma non devi intrometterti nella mia vita privata. Fidati, conviene anche a te starne fuori», si fermò con la speranza di non dover rispondere a delle domande e fu accontentato. Dalia si limitò con lo stare col capo chino a guardare le mani di colui che le agitava vivacemente. «Però…», proseguì per fermarsi d’improvviso alla vista della borsa di Dalia. Preoccupato andò a controllare l’interno della borsa trovandovi ciò che s’aspettava. «Hai già preparato la borsa per continuare il cammino assieme? Come mai tutta questa fretta», disse convincendosi fosse infondata la sua preoccupazione.

«Hai proprio una faccia da schiaffi. Come puoi comportarti come se ieri non fosse accaduto nulla? Non ti facevo così egoista e io…», trattenne un urlo.

«Scusa», implorò Leonard tentando di calmarla con delle scuse.

«Non capisci? Non puoi cercare di cavartela sempre con uno scusa, forse neanche sentito. Non voglio più essere ferita soprattutto da te. Tanto è inutile parlarti. A questo punto preferisco ritornare al villaggio».

201total visits,3visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *