Il paese di sei lanterne , parte 3 di Lella Dellea

Il paese di sei lanterne , parte 3 di Lella Dellea

Proseguiamo con il nostro piccolo esperimento nella sezione “storie brevi”.

Dopo aver letto la prima, la seconda e la terza parte , se lo desiderate potete inviarci suggerimenti o idee su come proseguire

Il paese di sei lanterne ( parte 3)

I giorni passarono rapidamente ed il gruppo ed il comitato lavora alacremente per cercare possibilità e soluzioni.

Dopo trenta giorni esatti dal primo incontro il variegato gruppetto, il grillo parlante ed un certo numero di abitanti curiosi si ritrovano per ascoltare le novità.

L’elfo occhialuto nominato portavoce del piccolo drappello iniziò a raccontare ciò che accadde durante la prima riunione “ristretta”.

” Quando fummo tutti riuniti” esordì “Sopraggiunsero delle piccole fatine suonando dolci melodie . Soffiarono in fiori colorati ,volando e gareggiando con un gruppo di farfalle che , non si sa come, si erano intrufolate nella stanza. Lanciarono poi stelline luminose che si dispersero nel cielo e si rispecchiano nel ruscello. Nel nostro cuore in quel momento sono rinati i sogni ed accompagnati dalla piccole creature magiche iniziammo a  discutere  su cosa fare ”

Una bimba seduta in prima fila proruppe in un’esclamazione spontanea “Ohoho !” ed iniziò ad applaudire felice.

Dopo una breve pausa , l’elfo riprese il discorso ” E con grande onore , la fata pasticciona ora vi illustrerà tramite delle slide ciò che abbiamo pensato di proporvi!”

Le luci si spensero e sul monitor apparve l’ immagine del paese completamente buio, nelle slide successive invece, come per magia, il paese si illuminò gradualmente .

La fata pasticciona si schiarì la voce e con tono un po’ incerto inizio a spiegare ” Abbiamo pensato di riattivare le sei lanterne cittadine. Ad ogni lanterna sarà associato un colore e la distribuzione delle luci colorate permetterà di individuare sei settori denominati “rioni” . Individueremo poi un portavoce per ogni “rione”, il quale a sua volta, si preoccuperà di creare un gruppo coeso per la realizzazione di iniziative e momenti di aggregazione. Ci saranno poi delle iniziative comuni in cui tutti collaboreremo e dei giochi con delle gare in cui divertirci insieme ma divisi in gruppi”

 

Una mano si levò dal pubblico ed un ragazzino particolarmente curioso chiese ” Ma come faccio a sapere il colore associato alla mia zona? ”

 

” Semplice ” rispose al quel punto la ninfa bionda, “ora ve  lo mostriamo!” . L’immagine sul video cambiò nuovamente mostrando un settore illuminato di blu , dopo una breve pausa d’effetto , in’altra zona assunse il colore rosso, rosa, verde, arancione e giallo.

Dalle persiane chiuse iniziò a filtrare un raggio multicolore, il nano baffuto e il burbero gigante si alzarono ed aprirono le ante mostrando a tutti un gioco di riflessi simile ad un arcobaleno.

” Da questa sera in poi, ogni sera, le lanterne si accenderanno e questo edificio, che si trova esattamente nel luogo in cui confluiscono i raggi colorati sarà avvolta da questa aura speciale e magica e sarà il nostro ritrovo comune.”

L’ umano del comitato a questo punto intervenne chiedendo i nominativi dei volontari come portavoce dei rioni e distribuendo volantini con i recapiti utili.

Il grillo parlante, soddisfatto di questo nuovo incontro, diede infine appuntamento a tutti per un nuovo incontro e, dopo aver salutato educatamente si dileguò in sordina.

Il risultato aveva superato le sue più rosee aspettative e per il momento lo aveva lasciato senza parole, il che, come potrete immaginare è un evento assi raro!

 

Puntata n 1

Puntata n 2

309total visits,1visits today