I termini che non conoscevo
I termini che non conoscevo

Ipocondria

L’ipocondria è un disagio legato all’idea o alla paura di avere una malattia grave o addirittura mortale.

 

 

 

 

 

ipocondrìa

s. f. [dal lat. tardo hypochondria, che è dal gr. (τὰὑποχόνδρια, comp. di ὑπο– «ipo-» e χόνδρος «cartilagine»].

1. Nel linguaggio medico, preoccupazione ansiosa, organicamente infondata, relativa alla propria salute o alla condizione di particolari organi interni.

2. Per estens., nel linguaggio letter., forma acuta e grave di melanconia.

SINONIMI E CONTRARI

/ipokon’dria/ s. f. [dal lat. tardo hypochondria, gr. (tá) hypokhóndria, comp. di hypo- “ipo-” e khóndros “cartilagine”]. – 1. (med.) [preoccupazione ansiosa per la propria salute] ≈ patofobia.

 

Fonte: Vocabolario Treccani 

Origini del termine

Il termine ipocondria deriva dalla denominazione greca della zona superiore dell’addome, luogo corporeo di grande importanza per la dottrina ippocratica degli ‘umori’, soprattutto in rapporto con il configurarsi della melancolia a cui l’ipocondria venne collegata

Il termine ipocondria risale a Ippocrate che descrisse il “male degli ipocondri”, un disordine dello stomaco e della mente, che cagionava problemi digestivi, grande melanconia e paura di morire.

Attualmente, il sostantivo ipocondria viene sempre più frequentemente sostituito dall’aggettivo in espressioni che indicano dell’ipocondria stessa la qualità non di morbus, ma di sintomo d’accompagno, di tendenza; si può così parlare di reazioni psicogene a tinta ipocondriaca, di sviluppo sensitivo e di schizofrenie a componente prevalentemente ipocondriaca, oppure di ipocondrismi schizofrenici o, patologia molto importante, di depressioni ipocondriache.

 

Total Page Visits: 977 - Today Page Visits: 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *