Irene Di Liberto e “Versi in Volo”

Rubrica dedicata alle segnalazioni

Nella Rubrica Nuove voci si oggi parliamo di Irene Di Liberto e del suo ultimo lavoro “Versi in volo”

L’autrice ci ha concesso un’intervista in esclusiva, siamo felici di riportarvi la nostra chiacchierata

 

Vi presentiamo Irene Di Liberto

 

Irene Di Liberto
Irene Di Liberto

Benvenuta , piacere di conoscerti Irene. Come mai hai scelto di esprimerti in poesia?

C’è un forte bisogno di parole gentili, c’è fame di sentimenti buoni, veri, “antichi”: da qui, la scelta di esprimermi in versi.
Nonostante un mercato di libri di poesia in forte calo, il mio libro mi da, a oggi, molte soddisfazioni.
Sicuramente l’aver sperimentato settimanalmente le videopoesie nella  mia pagina Facebook  https://m.facebook.com/leggiconIrene/, ha contribuito al lancio di “Versi in volo”.
Personalmente credo che la poesia e la prosa debbano andare al passo coi tempi, e il mio esperimento coi social ne è la dimostrazione lampante.
Oltre a scrivere sei mamma e ti occupi di un blog. Come riesci a conciliare i vari impegni?
Sono molto organizzata. Ho una mia scaletta di marcia giornaliera e a lungo termine.
Le faccende urgenti hanno la priorità assoluta, poi quelle importanti e, infine, le attività di routine quotidiana.
A ogni ogni impegno dedico un tempo preciso, così evito inutili sprechi di energie.
Anche mio figlio Cristian, a soli dieci anni, è molto organizzato.
Certo, ci possono essere dei contrattempi, ma è importante allenarsi a trovare sempre un piano b.
Il tempo è il bene più prezioso che possediamo e il dono più grande che Dio ci ha fatto perciò è mia responsabilità farlo fruttare al meglio.
Quando è nata la tua passione per la scrittura, raccontaci
La mia passione  nasce grazie a Jo March di “Piccole donne” e come lei ho accartocciato centinaia e centinaia di fogli di carta, poi per fortuna sono arrivati i pc. 😉
Di questo mio smisurato amore per la scrittura, oltre al personaggio della Alcott, ringrazio la mia mamma, sempre con carta e penna in mano, intenta a scrivere poesie, racconti o il romanzo di turno.
Ora passiamo alle domande più strane . Immagina di essere una pittrice armata di pennelli e tavolozza e di dover rappresentare in un quadro il tuo libro “Versi in Volo” . Come lo rappresenteresti?
Sarebbe una tavolozza con una strada: a sinistra i colori della vita, l’azzurro del mare, il giallo del sole, a destra il nero dei periodi bui che ognuno di noi attraversa nel corso degli anni.
E alla fine della via dei palloncini, proprio come sulla copertina del libro, ma per sapere cosa rappresentano e perché dovrete leggerlo.
Ti chiediamo ora di descriverti in una poesia brevissima ( max 15 versi)
Una parte di “Versi in volo” è dedicata all’ironia e al sorriso e allora mi, ti è dedico a tutte le donne questa mia filastrocca dal titolo…

DONNA

Donna in affanno:
stiri, spazzi, spolveri col panno.
Pulisci, fai il bucato, poi, ti fiondi al mercato.
Ma è tardi! È già ora.
Devi correre a scuola
e riprendere la dolce figliola.
Fai tutto di fretta:
ti aspetta l’ufficio,
negozio, fabbrica o maglificio.
Sei mamma, compagna, angelo del focolare, autista, guida e timoniera.
Ma non lavori mica in miniera.
Quando arriva domani anche a te devi pensare!
Per una volta, dimentica le grandi fatiche; chiacchiera e scherza
con le tue amiche.
Cura te stessa, non stare in vestaglia!
Esci, compra una maglia.
Fatti più bella che puoi perché ricorda
donna tu sei!

E ora passiamo al libro

 

Versi in volo
Versi in volo
TITOLO: Versi in volo
AUTRICE: Irene Di Liberto
GENERE: Poesia
CASA EDITRICE: Medinova
PREFAZIONE: Michele Guardí
INTRODUZIONE: prof. Francesco Pira
PREZZO: 12€

Sinossi

“Versi in volo” è un libro di poesia motivazionale per e nei percorsi della vita.
Come preannuncia la copertina, è una metafora dell’esistenza, in questo caso dell’autrice, ma potrebbe essere l’esistenza di ciascuno di noi, nella quale periodi positivi e negativi si alternano, il tutto degnamente e costantemente incorniciato dall’amore, capace di sciogliere qualunque nodo.
Un unico grande messaggio universale è il fil rouge che accomuna i suoi versi, mai esplicitato, sempre sottilmente velato, da un’eccellente tecnica poetica, a volte dolce, altre ironica.
In un’epoca “liquida”, i versi delle poesie sono intrisi di vero, di eterno e di tanto tanto cuore: costantemente al passo coi tempi, continuamente “in volo”.
Grazie a Irene per la disponibilità e la cortesia 

Lascia un commento