Joseph Pulitzer
Citazioni ed Aforismi

Joseph Pulitzer

Oggi ricordiamo Joseph Pulitzer , nato il 10 Aprile 1847 , noto giornalista ungherese

Il prossimo 15 Aprile verranno assegnati i premi Pulitzer;  scopriamo qualcosa in più sull’uomo a cui è dedicata questa prestigioso riconoscimento per scrittori e giornalisti.

 

Joseph Pulitzer fu il creatore di un nuova concezione di giornalismo. A lui si deve la fondazione del noto riconoscimento all’eccellenza giornalistica che ogni anno, a partire dal 1917, viene assegnato dalla “Columbia University” di New York a giornalisti e scrittori americani.

Joseph Pulitzer nasce a Makó,  il 10 aprile 1847 da padre ebreo e madre cattolica.

Le condizioni economiche della famiglia sono buone quindi il giovane Joseph ha modo di riceve un’ottima educazione che unita alla sua innata passione per le lingue e la letteratura gli permisero di raggiungere un ottimo livello di cultura.

La sua carriere giornalistica inizia nel 1868, dopo aver ottenuto la cittadinanza Statunitense partendo dal  “Westliche Post”, giornale in lingua tedesca, di cui acquisterà parte della proprietà nel 1871.

  • Nel 1869 si candida alla legislatura di stato e viene eletto nelle fila del Partito Repubblicano e si batte affinché il giornalismo possa diventare una professione a tutti gli effetti, “un modo onesto per guadagnarsi da vivere”.
  • Nel 1878 fonda “St. Louis Post-Dispatch” creato dalla fusione di “Evening Post” e “St. Louis Evening Dispatch”
  • Nel 1883 rileva “New York World” incrementandone notevolmente vendite e successi e trasformandola in un esempio di un’informazione libera da ogni interesse politico o aziendale e aggressiva nel perseguire la verità dei fatti.
  • Nel 1903 dona alla Columbia University un milione di dollari per la costituzione di una scuola di giornalismo.
  • Muore il 29 Ottobre 1911 dopo anni di cecità.

Nei primi primi anni del Novecento si dedicò al giornalismo dal  suo yacht, lontano dal mondo e circondato da fidati collaboratori come  Alleyne Ireland che scrisse poi un libro a lui dedicato.

Dopo la sua morte, per sua volontà testamentaria, viene fondata la “Columbia University School of Journalism” e costituito il celebre premio a lui intitolato.

Prima della morte Joseph Pulitzer delegò la gestione delle premiazioni a un comitato cui demandò i più ampi poteri. Oggi il comitato è noto come “Pulitzer Prize Board”, ed è composto da editori, giornalisti, professionisti di altri ambiti e dalle cariche più alte della Columbia University.

 

Joseph Pulitzer. L’uomo che ha cambiato il giornalismo

Per chi volesse approfondire la conoscenza di questo personaggio interessante e controverso è consigliabile la lettura di “Joseph Pulitzer. L’uomo che ha cambiato il giornalismo” di Alleyne Ireland (suo segretario personale), pubblicata nel 1914

L’autore ripercorre il tempo passato con il giornalista descrivendolo come un capo carismatico ma gentile, innamorato del suo lavoro nonostante la malattia , schivo e riservato ma capace di cogliere l’ essenziale, che credeva nella verità e nella necessità di comunicare i modo “pulito” ; una sorta di visionario.

 

Il premio Pulitzer

Ad oggi il Pulitzer viene assegnato ogni anno nel mese di aprile.

Le categorie premiate sono ventuno, suddivise in Giornalismo e Arti e lettere.

Per il Giornalismo vengono premiati articoli di pubblico servizio, le breaking news (ultim’ora), articoli investigativi, locali, nazionali, internazionali, di commento, critica, editoriali, editoriali in vignetta, fotografie dell’ultim’ora, fotografie caratteristiche e il miglior articolo dell’anno.

Per Arti e lettere i premi vanno a narrativa, drammaturgia, storia, biografia e autobiografia, poesia, saggistica e musica.

Nel 2019 la cerimonia si svolgerà il 15 Aprile .

 

 

Non esiste delitto, inganno, trucco, imbroglio e vizio che non vivano della loro segretezza.

Portate alla luce del giorno questi segreti, descriveteli, rendeteli ridicoli agli occhi di tutti e prima o poi la pubblica opinione li getterà via.

Fonte:

Biografieonline

illibraio.it

Amazon

160total visits,1visits today

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *