Le avventure … 15° puntata

8 Dicembre 2017 0 di OurFreeTimeBlogStaff

LUNEDI’ 5 Settembre 2016 (Parte 15)

La mattinata è ormai terminata e le ragazze stanno compilando i moduli da inviare alla sign.a Nevrosi, seguendo le indicazioni della sua precisissima segretaria, Carla Schiavini, quando il Pusilli si degna di scendere dal suo ufficio e cerca di allontanarsi alla chetichella senza salutare.

Milena lo nota e lo blocca

< Bentornato! Mi scusi posso chiederle una cosa?>

L’uomo appare imbarazzato e, mentre indietreggia verso l’uscio credendo di non essere notato, risponde:

< Ehm, si ma , magari più tardi. Ora dovrei andare! >

La giovane non si lascia scoraggiare e prosegue sfoderando un sorriso ironico:

< Veramente stavamo uscendo anche noi per il pranzo ma volevo sapere a che ora rientrare!>

< Beh, se la domanda era questa potevate anche dirlo prima! >

Risponde il proprietario

< Vi lascio le chiavi, così potete uscire e rientrare quando volete. Il negozio apre alle 15:00. Io arriverò un po’ dopo!>

Così dicendo, si dilegua ad una velocità sorprendente, dopo aver lanciato in aria l’intero mazzo di chiavi.

Colette cerca di afferrarle ma è troppo lontana e riesce solo a deviarne la traiettoria, colpendo inavvertitamente con il gomito la bottiglietta d’acqua aperta e quasi piena che GianBartolomeo ha dimenticato sul tavolino.

Come per magia appare il ragazzo delle pulizie con uno straccio dal colore indefinibile e Bruna cerca di fermarlo, prima che le piastrelle bianche diventino nere.

< Grazie ma qui ci pensiamo noi, non ti preoccupare!>, poi le viene una brillante idea e decide di mettere in atto un piccolo diversivo

< Credo che serva invece il tuo intervento nell’ufficio del Sig. Pusilli!>

Dopo una veloce pulita, Mimì, Cocò e Bubù chiudono il negozio e si avviano verso il bar più vicino per mangiare qualcosa.

<Sto svenendo dalla fame!> esclama Colette < E’ stata una mattinata davvero intensa! Di solito sono più sofferente ma oggi non ce la faccio!>

Le altre due si guardano negli occhi e scoppiano in una risata liberatoria < Sofferente? Forse volevi dire tollerante!>

All’improvviso il cielo si riempie di nuvole e uno scroscio le coglie impreparate. Cocò è la prima a reagire e a correre nel locale

< Forza ragazze, correte prima di finire sotto l’acqua bagnata, altrimenti mi si arricciano i capelli!>

Le giovani raggiungono il riparo, mentre si siedono al tavolo Bubù commenta < Credo che sia meglio che tu metta qualcosa sotto i denti perché inizi a straparlare!> e , ridendo e scherzando,  si concedono una pausa rigenerante prima di tornare al lavoro.

NB:

Questo racconto è un’opera di fantasia.
Personaggi , eventi e luoghi citati sono invenzioni dell’autore e hanno lo scopo di conferire veridicità alla narrazione.
Qualsiasi analogia con fatti, luoghi e persone,è assolutamente casuale

Puntata precedente

Puntata successiva

502total visits,1visits today