Le avventure … 16° puntata

15 Dicembre 2017 0 di OurFreeTimeBlogStaff

LUNEDI’ 5 Settembre 2016 (Parte 16)

La porta si apre e si ode un leggero scampanellio, le ragazze, un po’ emozionate si apprestano ad accogliere colui che identificano come il loro primo possibile cliente.

Il nuovo entrato però è un po’ irruento e, con lo sguardo fisso sullo smartphone, inizia a parlare con un tono di voce molto alto senza nemmeno degnarle di un’occhiata:

< Buongiorno raggio di sole! Non sorridere troppo mi raccomando! So che hai sentito la mia mancanza!>

Le tre commesse gli rivolgono uno sguardo confuso e riflettono un istante su come comportarsi, si limitano ad osservarlo con maggior attenzione per decidere il da farsi.

Si tratta di un uomo sui quarantacinque anni, non molto alto, capelli scuri con un principio di calvizie; indossa pantaloni di cotone e una camicia con le maniche risvoltate fino al gomito con i primi due bottoni slacciati, mostrando la parte superiore del petto villoso.

Il nuovo arrivato, non ottenendo risposta, si decide ad inserire il telefono in tasca e a guardare di fronte a se , assumendo un’espressione buffissima, mentre il volto gli si imporpora all’istante

< No! Cioè … io … > balbetta < Aspettate !> e si avvia verso la porta, la apre, esce sul marciapiede e rivolto verso il negozio si incanta a guardare l’insegna prima di rientrare

< Io son tordo ma, voi chi siete? >

Chiede. Milena, trattenendo a stento una risata, risponde

< Buongiorno, immagino che lei stia cercando Leonica.>

< Beh, cercando. No, beh, voi siete molto meglio, insomma l’avete vista, un po’ racchietta, non tanto giovane, non sorride nemmeno se le fai il solletico! Però si, cioè, io pensavo di trovare lei, come sempre. Devo dirgli a Gian di avvisarmi quando fa questi cambiamenti! Ma l’ha licenziata?>

Colette, risponde per tutte

< No, è andata in pensione! >

Bruna poi aggiunge: < Possiamo aiutarla? >

< Si, c’è quel giacchetta del vostro capo? Potete dirgli che è arrivato PierPiero?>

Colette non riesce più a trattenersi e, pur sapendo che GianBartolomeo non è ancora rientrato, coglie l’occasione per allontanarsi fingendo di andare a cercarlo nel suo ufficio.

L’uomo nel frattempo continua a parlare alla velocità della luce e con quel suo tono decisamente squillante

< Ah, oggi è proprio una gran giornata e, diciamocelo, hanno assunto voi tre per attirare nuovi clienti …  come il miele sull’ape!>

Nel frattempo riappare la bionda annunciando che il signor Pusilli non si trova nel suo ufficio.

PierPiero afferra il cellulare per chiamarlo < Ehi, dove sei finito? > pur non avendo inserito il vivavoce la risposta di GianBartolomeo si riesce ad intuire < Sono a casa, tu dove sei?> Il suo interlocutore alza ancor più la voce e prorompe: < Ma sei scemo o mangi l’erba? Mi hai detto tu di venire qui alle 15:00 per spiegarmi cosa fare domani mattina!>

< Te l’ho chiesto io? Sei sicuro? Non mi ricordavo!>

La risposta non tarda ad arrivare

< TU DEVI CAMBIARE SPACCIATORE! Muoviti! Io nel frattempo chiedo alle ragazze di farmi vedere i libri per domani!>

 

438total visits,1visits today