Le avventure … 17° puntata

LUNEDI’ 5 Settembre 2016 (Parte 17)

PierPiero si appresta a selezionare con le ragazze i titoli da sottoporre al cliente il giorno successivo dimostrando un’incredibile energia ed una buona dose di entusiasmo.

Concentrati nella loro opera i quattro non prestano attenzione all’ orologio e non si accorgono che il cielo è diventato plumbeo fino a quando non avvertono un forte boato.

In quel mentre la porta si apre e un Pusilli letteralmente fradicio entra cercando di ripararsi il capo con un quotidiano sgualcito e spiegazzato.

Con tono agitato sentenza < Viene giù a sidellate! E ora mi sono bagnato, rischio di ammalarmi! Devo andare subito a cambiarmi! > e, alla velocità della luce, si appresta a raggiungere il suo ufficio.

Colette si dirige verso la vetrata e con sguardo sconsolato ammira la sua moto ormai zuppa, mentre Milena inizia ad aprire in modo convulso i vari cassetti. < Cosa cerchi? > chiede incuriosita Bruna

< Una torcia, se dovesse andare via la corrente e poi … >

non osa proseguire

< Poi? >

rimbecca la collega, ma in quel preciso istante il venditore inizia ad urlare:

< Gian muoviti! > poi rivolto alle tre commesse aggiungere < Scusate, sono un po’ a scopio arretrato!>

Bubù si allontana verso la toilette , per non scoppiare in una sonora risata, nel frattempo GianBartolomeo riappare indossando in paio di Jeans più grandi del dovuto di almeno due taglie, una t-shirt bianca aderentissima con il logo di un oratorio o di una fiera di paese. La mise è completata da una giacca blu di velluto a coste, senza un bottone e con un foro all’ altezza del gomito destro.

< Mah, ti sei visto? Ti pare il modo di andare in giro? Questo look è più bruttissimo del solito! Dirgli a tua moglie di andare a fare shopping e a prendere qualcosa di decente!>

Con il volto imporporato e gli occhi lucidi, il Pusilli inforca gli occhiali e cerca di sdrammatizzare < Su, su Non facciamo “dietrologia”. Cosa avevi bisogno? >

PierPiero lo squadra con aria interrogativa < Io? Oh , ma ci sei? Sei tu che hai chiamato me per l’incontro di domani mattina. >

< Ah! Non avevo capito che era per quello! Allora , è semplice, domani mattina verrà un cliente importante. Dovresti parlargli un po’ della libreria e mostrargli qualcosina , capire un po’ cosa gli serve, insomma. Non entrare troppo nei dettagli , rimani ad alto livello e quando hai finito spiega alle ragazze cosa dire a Romualdo. Poi vediamo. Un passo dopo l’altro.>

< Ok tutto chiaro > risponde il più giovane < Bastava dirmelo al telefono senza farmi venire qui! Ma tu dove vai? >

Il Pusilli pare imbarazzato e balbettando un po’ risponde < Io sarò qui!>

Colette, speranzosa aggiunge < Quindi domani mattina ci darà lei le indicazioni su cosa fare!>

L’uomo si volta di scatto e con aria stupita ammette candidamente < Perché? Io arriverò magari più tardi, anche perché non vedo che valore aggiunto potrebbe dare la mia presenza!>

Mimì lo fissa con aria allibita e sta per dire qualcosa quando lo squillo del telefono la interrompe

< P&P Library. Sono Milena , in cosa posso esserle utile? >

NB:

Questo racconto è un’opera di fantasia.
Personaggi , eventi e luoghi citati sono invenzioni dell’autore e hanno lo scopo di conferire veridicità alla narrazione.
Qualsiasi analogia con fatti, luoghi e persone,è assolutamente casuale

Puntata precedente

Puntata successiva

Total Page Visits: 676 - Today Page Visits: 3

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *