I termini che non conoscevo
I termini che non conoscevo

Niacina

Tra i molti termini che non conoscevo vi era anche questo : Niacina

Che cos’è la Niacina, meglio nota come vitamina B3 e quali sono le sue caratteristiche?

L’altro giorno sono incappata per caso in questo termine, leggendo un articolo sulle proprietà delle vitamine.

La definizione corretta sarebbe:

niacina s. f. [tratto da ni(coti)na, con inserzione di aci(do)]. – Altro nome dell’acido nicotinico.

Il termine “niacina” è stato assegnato all’acido nicotinico per far sì che le persone comuni non lo confondessero con la nicotina delle sigarette, pensando che fumare ed ingerire nicotina apportasse benefici alla propria salute. È anche detta vitamina PP (“pellagra preventive factor”)

La niacina fa parte del complesso vitaminico B con la Tiamina(Vitamina B1) e la Riboflavina (Vitamina B2) .

La niacina è per altro una delle vitamine più stabili: non teme infatti l’ossigeno, il calore e la luce.

Proprietà della Niacina

La vitamina B3 ha molte funzioni ed è preziosa nel nostro organismo per seguenti proprietà:

  • è necessaria per la respirazione cellulare
  • aiuta il metabolismo dei carboidrati, grassi e proteine
  • migliora il livello di colesterolo nel sangue
  • mantiene la pelle sana
  • potenzia la memoria e pare essere un utile alleato contro l’ansia
  • possiede benefici per la salute del cuore, inclusa la capacità di ridurre l’arteriosclerosi

viene anche utilizzata per il trattamento di due patologie della pelle: Pemfigoide bolloso (comparsa di bolle tese sull’epidermide che si presenta soprattutto negli anziani) e Granuloma anulare (patologia di tipo infiammatorio caratterizzata da chiazze rotondeggianti e in rilievo)

Dove si trova la Niacina

La si può trovare in molti cibi:

  • carne bianca
  • carnee rossa
  • arachidi
  • tonno
  • salmone
  • cereali
  • latte
  • formaggio
  • lievito di birra

La carenza di questa vitamina conduce in primo luogo alla pellagra, che inizia con problemi all’apparato gastrointestinale cui si sommano problemi di inappetenza, dermatologici, stanchezza, vertigini e disturbi della memoria. Si tratta di una patologia attualmente poco diffusa almeno nel nostro paese.

Attualmente è presente in forma endemica in alcune aree del mondo (in Africa e in Sudamerica, o in certe regioni dell’India, dove la popolazione si nutre di farina di sorgo) e si manifesta in particolare in situazioni di emergenza e povertà.

Un piccolo consiglio

I benefici della niacina sono molti, ma questa sostanza sembra presentare anche alcuni effetti collaterali se assunta in dosi troppo massicce. Quelli più comuni sono cefalee, abbassamento della pressione, vertigini e capogiri. Prima di assumere la sostanza attraverso integratori o farmaci ad hoc è meglio chiedere al proprio medico di fiducia.

186total visits,2visits today

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *