Recensione Ammazzalavoro
Passione scrittura,  recensioni

OurFreeTime Recensione “Ammazzalavoro” di Marco Turco

E se qualcuno decidesse di intervenire per correggere il mondo del lavoro?

La storia di chi decide di sovvertire gli equilibri nel “difficile” mondo della ricerca di un lavoro, diventando un serial killer.

 

 

 

 

 

 

 

La mia opinione

La storia di un serial killer “anomalo”. Un testo interessante, ben scritto, sottile e intrigante. I personaggi sono per lo più curiosi ma, a pensarci bene, del tutto verosimili. L’autore è riuscito a descrivere perfettamente tra mistero e ironia, alcuni dei “difetti” del nostro tempo. La protagonista è una donna arguta, intelligente, brillante a dispetto dell’aspetto dimesso e dell’aria timida ed introversa. Il lettore è portato a conoscenza di episodi discutibili, accompagnato con maestria verso il percorso del giudizio morale. Riga dopo riga, ho provato ogni tipo di sentimento verso questa giovane donna, rabbia, stima, paura, gioia, tenerezza e nella parte finale anche ammirazione.

SCONSIGLIATO: A chi si spaventa facilmente, a chi non sopporta i “giustizieri” a chi crede che il sistema sia perfetto o in ogni caso incontestabile
CONSIGLIATO: A chi ama le sorprese, a chi crede che le cose e le persone spesso siano diverse da come appaiono, a chi legge con curiosità.

 

Forse sono io quella sbagliata, ovvero “Io non sono così, è solo come mi dipingono (dal mio curriculum)”

Un buon lavoro, avevo fatto proprio un buon lavoro: e anche questa era andata! E non avevo neanche sporcato tanto, quasi non c’era sangue. Se queste fossero le memoria di un serial killer, tutti penserebbero esattamente la stessa cosa. E dico tutti perché è realmente facile per chiunque giudicare solo dalle apparenza, anche quando le apparenze non le abbiamo neanche mai viste, ma ci vengono solo raccontate (maledetto interesse morboso per i casi di cronaca nera, o anche solo per la vita altrui, forse perché nella propria non succede niente di trascendentale) , a volte solo sussurrate, e quel sussurro non era neanche indirizzato a noi.

Total Page Visits: 295 - Today Page Visits: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *