Paura

Le poesie di Lella

Lente scendono  gocce limpide

dall’impalpabile cielo bigio

scivola lo sguardo sulle impetuose rapide

mentre l’acqua assume sfumature di grigio.

 

Senza energia staziona la fanciulla

indifferente al freddo immobile rimane

seduta su un masso in posizione da culla

triste , piangente ed in preda alla fame

 

Calde lacrime scorrono sul viso

mischiandosi alla fitta pioggerella

un fruscio alle sue spalle la coglie all’ improvviso

mentre una mano si tende verso la donzella

 

ma le non reagisce e non la afferra

non sa se fidarsi, troppe volte ha patito

poggia i piedi sulla fradicia terra

e senza osare allunga un solo dito.

Lella

364total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *