“Revenge” di Eillen Ross

revenge

Oggi vi parliamo di un nuovo romance “piccante” firmato  Eillen Ross

“Quando il cielo aveva smesso di essere blu?
Quando i baci si erano trasformati in insulti?
Quando le carezze si erano trasformate in schiaffi?
Quando un caldo abbraccio si era stretto tanto da farle mancare il respiro, spezzandole le costole?”

Qualche informazione sul libro

TITOLO: Revenge
AUTORE: Eillen Ross
GENERE: EROTIC ROMANCE
LUNGHEZZA STAMPA: 450 PAGINE
PREZZO: E.2.99
DATA USCITA: 11 OTTOBRE 2019

“poggiò le mani sul vetro impolverato e ricoperto dagli aloni di altre mani che lo avevano sporcato.

Eppure, attraverso quella barriera lurida riusciva a distinguere il buio, rischiarato dalle flebili luci all’interno

della galleria sotterranea. Era come guardare un po’ attraverso se stessa.
Un tempo, il vetro doveva essere stato limpido, poi il trascorrere degli anni lo aveva insudiciato.
Anche lei si sentiva sporca, corrotta, graffiata; possedeva mille microscopiche crepe che non avrebbero più potuto essere ricomposte. Un mosaico intricato di dolori, ferite nell’anima e nel corpo, colpi ricevuti dalle parole che si abbattevano su di lei, spesso più violente dei pugni che un giorno aveva smesso di schivare, accettandoli barcollando.”

Sinossi

Lei non si ama.Lei sta vivendo il peggior incubo dentro al suo grande inferno.Ferita nel corpo e nell’anima, violata dalla persona che le aveva promesso amore eterno.Desidererebbe vivere in un altro corpo. Non il suo.Ma un giorno incontra il Dottor Marshall, criminologo e suo nuovo datore di lavoro. Quell’uomo è una combinazione di fascino perverso, di sensualità e rude passionalità.Burbero, scortese e intrattabile.Crimini efferati, la chiesa di Boston in drammatico subbuglio. Revenge è un romanzo dalle tinte molto forti, rapimenti, passione, erotismo perverso: pronte a impazzire di fronte all’insolenza del Dottor Marshall? Da leggere con consapevolezza.

“Lei era un enigma, un affascinante, intricato e bellissimo enigma. .
Scoprire le diverse sfaccettatura di Morgana Green poteva essere un gioco stimolante, divertente e a lui intrigava il gioco, anzi lo amava.
Ma doveva capire se lei fosse adatta al lavoro che intendeva proporle, poiché se avesse accettato, entrambi, avrebbero dovuto passare la maggior parte del tempo insieme, e lui aveva bisogno di sintonia. Questa bellissima fata, o forse strega, Morgana per l’appunto,
stava tessendo e. lentamente, lo stava avvolgendo nel suo incantesimo, per incastrarlo in una strana alchimia che lui da subito ha percepito.”

Lascia un commento