Rubrica dedicata alle segnalazioni
Nuove Voci

“Silenzi del passato” di Martina Laniero

Come ogni sabato , nella nostra rubrica dedicata alle nuove voci, ossia agli autori emergenti , vi segnaliamo un titolo e vi forniamo qualche informazione su un libro

Questa settimana vi parleremo di “Silenzi del passato” di Martina Laniero

Sinossi:

Lola è una semplice ragazza di 19 anni che cerca di rincorrere il suo futuro e di dimenticare come meglio può il suo passato. Scappa dai suoi incubi, si rifugia nei suoi sogni, lontano dalle paure. Chiude a doppia mandata le emozioni nel suo cuore, senza mostrarsi al mondo nella sua vera essenza. Le è stata negata l’infanzia e la vita l’ha costretta a crescere troppo in fretta. Costretta a fuggire, abbandona il suo paese nativo e inizia una nuova esistenza in America. In questo cambiamento radicale dovrà affrontare diversi ostacoli e i fantasmi del passato emergeranno sempre più vividi. Come in ogni ciclo vitale dovrà tentare di ricostruirsi attraverso la sofferenza e le variabili che la vita stessa impone. Anche il suo cuore, gelido fino a quel momento, si riattiverà quando Trent Lendon entrerà prepotentemente nella sua vita e la sconvolgerà irrimediabilmente: un ragazzo affascinante e arrogante, con una personalità forte e un passato apparentemente sereno. Lola, da quel momento, non sarà più la stessa.
Riuscirà a salvarsi? Riuscirà a vincere la sua guerra personale? Rinascerà? O verrà annientata, ancora una volta, da un destino crudele?

 

Silenzi del passato
Silenzi del passato

 

“E no, lui non era bello da morire, lui era bello da vivere, da stringere, da baciare, da amare ma soprattutto da non lasciarlo andare.”

 

L’autrice:

Martina Laniero, nasce il 12 Maggio 1998, vive a Venaria Reale in provincia di Torino, dove consegue un diploma in tecnico dei servizi commerciali.
Fin da piccola scrivere ha sempre rappresentato per lei una salvezza: scrivere riusciva a farla sentire libera e le dava modo di affrontare gli ostacoli della vita;  la scrittura per Martina è sempre stata un rifugio, un posto in cui sentirsi a casa.
Martina è vivace, a volte molto timida, sensibile, testarda e sognatrice. Fortemente determinata e volitiva viene definita come una ragazza irrefrenabile, caparbia e orgogliosa. Affronta i problemi della vita con il sorriso sulle labbra. Ascolta i consigli delle persone care ma agisce sempre di testa sua. Parla poco, ma scrive tanto.

 

“Ero dentro una gigantesca bolla è un attimo dopo era buio totale, la bolla cominciava a restringersi sempre di più e cominciava a mancarmi l’aria. Sentivo le persone: parlare, ridere; io sentivo loro, ma loro non sentivano me, provavo un senso di angoscia, avevo paura, prima o poi la bolla mi avrebbe soffocata, decisi di alzarmi e incominciai a dimenarmi; ma ero bloccata, tremavo, provai ad alzarmi in piedi ma le gambe non reggevano e così caddi a terra, il respiro si faceva sempre più lento; sentivo la gente sempre meno, e l’aria andava man mano scomparendo, stavo soffocando, ed ero sola.”

 

Non mi resta che augurarvi Buona Lettura ed aspettare i vostri commenti e le vostre opinioni in merito!

 

Per avere maggiori informazioni o per porre domande vistate la pagina Facebook del libro

120total visits,1visits today

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *