“Ubi tu” di Deborah P. Cumberbatch

Ubi tu

Oggi per voi una nuova proposta letteraria , un contemporary romance

Si tratta di “Ubi tu” di Deborah P. Cumberbatch

Titolo: Ubi tu

Autrice: Deborah P. Cumberbatch17

Genere: Contemporary romance

Formato: ebook/cartaceo

Prezzo: € 2.99

Numero di pagine: 482 (cartaceo)

Data pubblicazione: 12 luglio 2019

Serie: primo volume della duologia Lie detectors

 

Trama

Avevo quindici anni quando Stephen Holland, il più grande esperto al mondo di linguaggio del corpo e di mimica facciale, mi ha salvato la vita.

Con i suoi libri e i suoi studi mi ha permesso di non essere risucchiata dalla spirale di solitudine e inesistenza che era diventata la mia quotidianità e le emozioni si sono così trasformate nel mio rifugio, la mia casa, la mia certezza.

Rappresentano la mia arma: io sono una lie detector.

Scovo la verità scritta sul volto di ogni persona, nei gesti, nei silenzi, nelle contraddizioni.

Sono una macchina della verità: osservo, codifico, interpreto e oggi faccio parte della Holland Investigation Agency per lavorare con lui e aiutarlo a risolvere casi considerati impossibili.

Potete capire la mia delusione quando scopro che il mio eroe è così bello da sembrare una statua greca, ma è come un robot che ha rinunciato a provare qualunque tipo di emozione e non esita un attimo a dirmi che, per via della mia sensibilità, questo lavoro potrebbe schiacciarmi.

Ritiene che la mia umanità possa rendermi debole.

Tuttavia i suoi occhi sembrano parlarmi con un linguaggio che supera le parole, un sussurro di emozioni al di là del tempo, un mistero che esige di essere svelato.

E io mi fido, perché gli occhi non mentono mai: sono frammenti di anima di uno specchio che deve essere ricostruito e che tingono le espressioni facciali di sfumature uniche.

Dovrei stargli lontana, perché uno sguardo non dovrebbe avere tanto potere, ma non voglio.

So che questo è il mio posto. Sono nata per essere qui e ho intenzione di dimostrarlo.

Perché Stephen Holland è anche la prima persona ad avermi vista davvero.

È il mio maledetto evento sincrono.

 

«Tu sei una maledetta emozione, Megara.» Pare non avermi nemmeno sentita.

«Un’emozione?» domando, perplessa. Sembra quasi un’offesa.

«Sì, l’unica che non riesco a controllare. Rabbia, paura, gioia, tristezza, sorpresa, colpa, vergogna… erano semplici, prevedibili, sistematiche. Ma tu…» scuote la testa, «sei diventata un’emozione, la mia emozione, e non so se riesco a controllarti. Né se lo voglio.»

 

Link Amazon

106total visits,2visits today

Lascia un commento