Rubrica uscite settimanali
Le uscite della settimana

Uscite dal 26 Marzo al 1 Aprile

Martedì 27 Marzo

“Sola sull’oceano” di Mary Higgins Clark.

Mary Higgins Clark con Sola sull’oceano scrive un giallo che ricorda quelli brillanti e ambientati in un mondo dorato di Agatha Christie. La nave da crociera Queen Charlotte sta per partire alla volta del fiume Hudson e a bordo ci sono personaggi noti, uomini d’affari, donne estremamente ricche. Sul ponte della nave, mentre tutto intorno scorre placido, si incrociano le vite di questi personaggi che convergono in una delle passeggere, Lady Emily Haywood, ricca possidente e donna bizzarra che nel corso di una cena di gala indosserà per la prima volta una collana di smeraldi che si dice che sia appartenuta a Cleopatra. Peccato che il prezioso monile è portatore di una terribile maledizione: chi lo indossa in mare non riuscirà a tornare vivo a riva. Alvirah e Will Meehan, investigatori a bordo della nave per festeggiare il loro quarantacinquesimo anniversario di matrimonio, ovviamente non credono a tutte queste dicerie, ma dovranno ripensare alla vita di Lady Em quando la nobildonna verrà trovata morta dopo soli tre giorni dalla partenza. Come nei classici di Agatha Christie, potrebbe essere stato il giovane avvocato che cercava di convincere Lady Em a restituire la collana all’Egitto oppure l’assistente o l’amica che viaggiava con lei. Alvirah e Will sfodereranno tutte le loro armi prima di riuscire a scoprire chi è l’assassino tra colpi di scena e inseguimenti nella nave, tuffi in mare e moltissima suspense. Sola sull’oceano di Mary Higgins Clark è un noir dall’atmosfera chic dove l’ironia serpeggia tra le cabine della nave da crociera.

Giovedì 29 Marzo

“Quello che mangi fa la differenza” di  Massimo Bonucci

I cibi consigliati e quelli da evitare per prevenire e curare il male

La nuova frontiera della medicina

La nostra vita biologica è il risultato di una continua interazione tra le diverse parti dell’organismo che si relazionano e si scambiano informazioni, sia in condizioni di salute che di malattia. Pensare di prevenire la malattia o curarla come fossimo divisi in compartimenti è un errore da evitare, la salute è il frutto di equilibrio tra diversi fattori, e l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale in questa partita. Non è corretto affermare che un paziente oncologico possa mangiare di tutto o assumere di tutto: nella fattispecie non deve adottare una dieta iperproteica e tenersi lontano da alimenti come i carboidrati raffinati, carne, pesce di grossa taglia e latticini. Di cose da sapere ce ne sono molte: ad esempio l’aloe vera, la curcumina e il tè verde rappresentano un valido aiuto in associazione ad alcuni farmaci chemioterapici mentre sono sconsigliati l’iperico e il ginkgo biloba, il pepe o la soia. La terapia oncologica integrata, nuova frontiera nel trattamento dei tumori, non esclude nessun tipo di intervento: ritiene utile la terapia farmacologica e la chirurgia, ma le integra con agopuntura, fitoterapia, omeopatia e alimentazione. Tutto questo per ridurre gli effetti collaterali delle terapie e potenziare l’efficacia dei farmaci, migliorare la qualità della vita del paziente e aumentare le possibilità di guarigione. Il libro, organizzato in capitoli che accompagnano il lettore dalla diagnosi alla cura con spiegazioni semplici ma dettagliate, contiene anche un’intera sezione dedicata alle ricette consigliate durante il percorso di cura e per la prevenzione.

 

 

“La paziente perfetta “ di  Jenny Blackhurst

È un’estranea, ma ti conosce molto meglio di quanto immagini…

Un grande thriller

Il rapporto tra paziente e psicologa può diventare tossico… persino mortale

Karen, Eleanor e Bea sono amiche sin da quando erano bambine. Tra loro non ci sono segreti, e ciascuna conosce le altre alla perfezione. Adesso che hanno superato i trent’anni, hanno cominciato ad allontanarsi a causa delle difficoltà di tutti i giorni: Eleanor è una moglie e una madre sommersa dalle responsabilità e fatica a stare dietro a tutto; Bea è felicemente single, o almeno questo è ciò che lascia credere agli altri; Karen fa la psichiatra e, nonostante il suo passato oscuro, si considera la roccia del gruppo, l’amica su cui contare. Ma quando una nuova paziente si presenta nel suo studio con disturbi che non le sono ancora del tutto chiari, Karen comincia a temere di aver messo le sue più care amiche in pericolo. Perché la sua paziente sa cose sulle tre donne che nessuno all’infuori del loro ristretto circolo potrebbe (o dovrebbe) conoscere…

“Io sono Mia” di Max Giovagnoli

Mia ha diciotto anni e una brutta cicatrice sul viso. La mattina va a scuola e di sera costruisce scenografie per il Teatro dell’Opera di Roma. Vive a MU, una casa famiglia che somiglia a un sommergibile, ed è abituata a cavarsela da sola. Da sempre. Con le mani riesce a plasmare tutto quello che vuole. Con le compagne e i ragazzi, invece, è una frana. In classe la chiamano “Non” e tutti sanno che non bisogna toccarla… Andrea è stata per anni una delle più spregiudicate produttrici cinematografiche europee. Nessuno ha mai potuto mettersi tra lei e il successo, nemmeno sua figlia. Finché un giorno, un brutto incidente ferma la sua corsa. Le strade di Mia e Andrea si incrociano di nuovo, in modo del tutto inaspettato, in un viaggio che per entrambe è una fuga. Dalla Roma dei Fori imperiali e delle torri di periferia fino alle aurore boreali e ai vulcani addormentati di un piccolo arcipelago al largo dell’Islanda, Mia e Andrea si trovano a vivere – senza volerlo – l’avventura più importante della propria vita. Dopo tanto tempo, finalmente insieme.

“Il profumo del mosto e dei ricordi” di Alessia Coppola

Il profumo del mosto e dei ricordi di [Coppola, Alessia]

Ogni famiglia ha i suoi segreti
I legami familiari non si spezzano mai
Lavinia vive a Firenze, dove studia e lavora come restauratrice. Quando un telegramma le annuncia la morte del nonno, che non ha mai conosciuto, sarà proprio lei a partire per la Puglia per valutare l’eredità ricevuta. Al suo arrivo trova un’antica masseria da ristrutturare, terre e vigneti in stato di abbandono, ma trova anche una grande famiglia pronta ad accoglierla. Abituata alla città, Lavinia si sente quasi a disagio in quell’ambiente rustico, e mal sopporta le premure e l’affetto che tutti le riservano, convinti che lei sia lì per risollevare le sorti della tenuta. E invece Lavinia è pronta a venderla, anche se non ha il coraggio di confessarlo. Quel viaggio in una terra sconosciuta, selvaggia e vigorosa, ha però in serbo delle sorprese. Alessandro, il giovane agronomo che lavorava a fianco del nonno, le farà conoscere ogni angolo della proprietà, la guiderà alla scoperta delle sue radici, narrandole storie che nessuno le ha mai raccontato. Ripercorrere insieme a lui quel passato, avvolto nel mistero e capace di risvegliare tanti ricordi, le farà cambiare idea su molte cose…
Un’eredità inattesa
Un viaggio alla scoperta di legami familiari sconosciuti
Un amore capace di vincere le ombre del passato

 

“L’enigma della cattedrale sommersa” di
Fabrizio Santi

L'enigma della cattedrale sommersa

Roma. È una figura vestita di nero, intenta a suonare un organo, quella che il custode notturno del museo Barberini vede apparire sul suo monitor. La mattina seguente, sull’organo di una chiesa, viene ritrovato il corpo senza vita di una donna. Giulio Salviati, scrittore noto per le sue abilità investigative, viene coinvolto dal custode in questo strano caso. Sulle tracce di indizi legati all’organo, Salviati arriva fino al lago di Resia, noto per il campanile che spunta dalle acque. Ed è proprio immergendosi in quelle acque che Giulio troverà un baule, all’interno del quale è contenuto un antico calendario astronomico. Ma la cosa più strana e inquietante è che tutte le figure in cui s’imbatte Salviati – compreso il nobiluomo proprietario del baule – sono in qualche modo legate a un musicista vissuto nel Settecento, cui apparteneva l’organo del museo, e a un suo discendente, un certo Torresi, scomparso pochi anni prima in un dubbio incidente. Che cosa aveva scoperto Torresi di tanto importante da giustificare questa scia di morte?

“Alla scoperta di Milano sotterranea” di
Ippolito Edmondo Ferrario e Gianluca Padovan

Alla scoperta di Milano sotterranea - copertina

Passaggi segreti, cripte, gallerie, labirinti e cunicoli tutti da esplorareQuesto libro si concentra su cosa rimane, in alcuni quartieri di Milano, di fontanili, torrenti, fiumi, rogge, canali, laghetti e darsene. Ma non solo. Si sofferma sul racconto delle opere militari che hanno difeso la città fin dai suoi tempi più remoti, come le stesse hanno modificato il tessuto urbano e quali si possono ancora visitare. Contiene precise indicazioni per giungere in ipogei silenziosi dove si celebravano riti prima pagani e poi cristiani, sepolcreti e cripte. Il punto di vista privilegiato da questa guida è quello sotterraneo, un invito a guardare la città dal basso: dai posteggi sotterranei alle linee metropolitane che hanno sventrato Milano, cementificandola fin nel profondo. Ci caleremo nelle sue viscere, esplorando e documentando quella che fu una delle più interessanti e meglio architettate vie d’acqua del Medioevo e del Rinascimento italiano ed europeo. Nel ventre della città per documentare cosa resta di un immenso patrimonio architettonico a uso civile e militareTra i luoghi del libro• l’oro fantasma• le acque del passato• cemento armato contro bolidi d’acciaio• passeggiate nel tempo passato: visite agli scavi archeologici• le opere di uso militare• a piedi o in bicicletta per … “Milano sotterranea”• sotterranei leggendari• silenziosa popolazione sotterranea• architetture da combattimento• passaggi segreti del castello nell’immaginario popolare• dai celti a Leonardo da Vinci• Milano costruisce un acquedotto modernoIppolito Edmondo FerrarioNato nel 1976, vive e lavora a Milano dove si occupa dell’organizzazione di eventi e di comunicazione. È stato giornalista e ha collaborato a quotidiani, mensili e settimanali.Gianluca Padovanè nato a Verona, da lungo tempo abita a Milano e da più di trent’anni si occupa di speleologia, archeologia del sottosuolo e architetture fortificate. Ha pubblicato saggi a carattere storico e speleologico. Insieme a Ippolito E. Ferrario ha scritto Milano sotterranea, Milano esoterica e Alla scoperta di Milano sotterranea, pubblicati dalla Newton Compton.

“Infinito amore” di Jessica Sorensen

The Secret Series

Tutto era iniziato con un patto: restare per sempre insieme e avere cura uno dell’altra. Ma come è nata la loro tenera e profonda amicizia? Cosa è stata capace di superare, e come si è trasformata in puro amore? È passato molto tempo da allora e adesso, dopo cinque anni di matrimonio, Ella non potrebbe essere più felice. Il lavoro va alla grande, e la storia con Micha è fantastica. Ma la notizia che sta per ricevere capovolgerà il suo mondo per sempre. Micha, intanto, trova sempre più difficile stare tanti mesi in tournée lontano da lei e inizia a pensare a una scelta che potrebbe cambiare la loro vita insieme. Proprio quando è pronto a parlargliene, scopre che anche lei ha qualcosa da dirgli. Quale segreto nasconde Ella?

 

 

Total Page Visits: 666 - Today Page Visits: 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *