Che nessuno si innamori

“Che nessuno s’innamori” di Paola Russo

Uno strano incontro, circostanze fortuite e un pizzico di sensualità !

Nessuno può decidere di chi innamorarsi. E quando succede… succede e basta.

 

TITOLO: Che nessuno s’innamori

AUTORE: Paola Russo

EDITORE: Words Edizioni

GENERE: Chick lit

FORMATO: Ebook (2,99 – in offerta a 0,99 nel giorno d’uscita) – Cartaceo (14,90)

PAGINE: 420

RELEASE DATE: 06.05.2020

 

Dinamica, solare, fanatica del risparmio tendente pericolosamente al tirchio: Virginia Johnson è una 28enne di Greenfield trapiantata a Boston, dove dirige un prestigioso atelier. Una sera, per caso, incontra il ricco imprenditore Dorian Gregory e, per una serie di coincidenze, gli salva la vita. Due mesi dopo l’uomo si presenta da lei offrendosi di ricompensarla generosamente, anche se intende farlo alle sue condizioni. Mentre Virginia pensa a come sfruttare quella opportunità, lei e Dorian iniziano una strana amicizia fatta di sarcasmo, occhiatacce alla Clint Eastwood, un finto fidanzamento e… stranissime lezioni di sesso.

 

«La maggior parte delle donne, quando si ritrovano davanti Dorian, tendono a…» Rifletté qualche istante per cercare l’espressione più adatta. «A perdere la loro lucidità» disse infine. «In questi anni ho visto le reazioni più disparate: c’è chi diventa istantaneamente rossa come un peperone, chi s’imbambola, chi comincia a balbettare o a ridere come una scolaretta e chi evita completamente di guardarlo in faccia.»

«So perfettamente di cosa stai parlando» disse seria Virginia. «L’ho visto succedere proprio davanti ai miei occhi. Io lo chiamo effetto Dorian.»

«Effetto Dorian. Mi piace.»

 

L’AUTRICE

Paola Russo vive felice in un piccolo paese della Bassa Friulana con un marito maschio alfa, un figlio che da grande vuole fare il ninja e un gatto a cui piace essere sculacciato.

 

Erik squadrò il fidanzato della zia da capo a piedi. «È vero che sei ricco?» chiese.

«Abbastanza», rispose lui.

«Ce l’hai l’aereo personale?»

«No.»

«E la collezione di auto sportive super costose?»

«No.»

Entrambi i gemelli si fissarono perplessi.

«Quello che hai al polso è un Rolex?» chiese Peter.

«No, è un Patek Philippe.»

Il ragazzino aggrottò la fronte. Poi guardò il fratello con aria interrogativa. Erik, fece spallucce: nemmeno lui conosceva quella marca.

«Sei sicuro di essere ricco?»

 

Total Page Visits: 98 - Today Page Visits: 1

Lascia un commento