Attrazione, segreti, intrighi e desiderio come caratteristiche di un M/M tutto da scoprire

 

Titolo: Il Principe e il Dom

Autore: Agnes Moon

Data di uscita:8  aprile 2022

Pagine: 276

 

Un caro saluto a tutti i follower del blog Our Free Time e un ringraziamento speciale a Lella Dellea per la sua gentilezza e disponibilità. 

Non so quanti di voi abbiano già letto un romanzo male to male, ma vi assicuro che se comincerete sarà difficile smettere. E allora, perché non iniziare col mio Il Principe e il Dom?  

La Storia Il Principe e il Dom

 

Mi chiamo Nikolai Karol Kelemen II e la vita con me è stata generosa. Sono un principe di sangue reale, ricco, intelligente e bello, almeno così dicono. Dimenticavo… un giorno sarò Re, anche se è l’ultima cosa che vorrei. Il mio sogno è viaggiare, studiare arte e vivere liberamente la mia omosessualità, ma è impossibile perché dovrò sposare una ragazza di nobili origini e farne la mia Regina. Il mio futuro è stato deciso alla mia nascita, e ho intenzione di assolvere ai miei obblighi, ma prima vorrei un anno di libertà. Parigi è la meta perfetta per vivere come uno studente qualsiasi ed esplorare quei desideri oscuri che da tempo albergano nel mio animo. Desideri che si accendono di passione quando il mio sguardo si posa sul mio affascinante professore.

Peccato che desiderarlo e volermi sottomettere a lui sia contro ogni regola.

Mi chiamo Bryan Wallace, ho pubblicato numerosi romanzi e viaggio spesso per lavoro. Mi piace insegnare e per questo tengo un corso di Scrittura Creativa al Paris College of Art. Magari un giorno scoprirò il novello Stephen King, ma al momento mi limito a trasmettere il mio amore per la scrittura a un gruppetto di studenti perlopiù annoiati e con poco talento. Fin quando un ragazzo che spicca per sobrietà, in quello stravagante mix di colori che è la mia classe, non attira il mio sguardo. Nikola Kovacs sembra provenire da un altro pianeta, ma è uno splendore e la sua indole dolce e sottomessa risveglia in maniera feroce i miei istinti da Dominatore. 

Peccato che sia un mio studente e desiderare di possederlo sia contro ogni etica.

Bryan e Nikola sanno che la loro storia non può avere un futuro, ma decidono di concedersi una possibilità, anche a costo di pagarne le conseguenze. 

 

Il principe e il dom
Il principe e il dom

 

«Mi è piaciuto…»

«Signore,» mi istruì lui. 

«Mi è piaciuto…»

Deglutii nervosamente, rendendomi conto che ubbidire a quel comando avrebbe spalancato le porte a un nuovo scenario nel nostro rapporto.

«Signore,»

mormorai infine, sbirciando la sua espressione in cerca di rassicurazioni. 

Wallace sorrise.

«Risposta perfetta, ma ho un’altra domanda per te.»

Ero felice che mi avesse sorriso, pochi istanti prima sembrava furioso,

ma le cose erano cambiate e forse c’era la possibilità che non rinnegasse ciò che era accaduto tra di noi.

La sua espressione non era più intransigente e chiusa, ma si era addolcita,

il suo sguardo rovente sembrava divorarmi ed era la prova evidente che lui mi trovava desiderabile.

Avrei fatto di tutto perché non cambiasse idea. 

Si avvicinò e mi sfiorò la guancia col dorso della mano.

«Sei consapevole di cosa accade in questa stanza? Su quella panca? Con quelle fruste?»

«Sì,» mi affrettai ad assentire. 

Lui mi diede un buffetto sulla guancia. 

«Sì, Signore» mi corressi all’istante. 

Le sue dita percorsero la linea della mia mascella, fino a stringermi con delicatezza il collo.

Rabbrividii a quel contatto e chiusi gli occhi per un istante, quando li riaprii lui sorrideva, ma non era ancora soddisfatto. 

Avvicinò la bocca al mio orecchio e sussurrò:

«Mio caro Nikola, tu non sai niente di BDSM, ma posso assicurarti che sei nato per sottometterti ai desideri di un Dom che sappia controllarti.»

Le mie origini principesche si ribellarono.

«Non sono un debole!»

Le dita intorno al collo strinsero un po’ di più, inviandomi una stilettata di piacere all’inguine. 

«Non è ciò che ho detto,»

replicò Wallace.

«Provare il desiderio di sottomettersi non è sintomo di debolezza;

conosco sub che dirigono con pugno di ferro aziende con fatturati milionari,

altri che operano nelle forze armate e altri ancora che amano l’arte e ne hanno fatto la loro professione.

Uomini di tutti tipi, dai caratteri più svariati,

ma ti garantisco che non c’è niente di più coraggioso che cedere il controllo del proprio corpo a qualcuno di cui ti fidi.»

Fece una pausa a effetto e aggiunse: «Ti fidi di me, Nikola?»

Oddio, mi fidavo?

Mi piaceva da morire, mi eccitava, lo volevo…

volevo che mi usasse, che giocasse col mio corpo come ero certo sapesse fare nel più raffinato dei modi;

desideravo ubbidire ai suoi ordini, perlomeno nei confini di una camera da letto o di un dungeon, ma la cosa importante era: mi fidavo? 

Ero un principe di sangue reale.

L’erede al trono del mio Paese.

Se si fosse venuto a sapere che ero gay sarebbe scoppiato uno scandalo,

ma se qualcuno avesse scoperto che mi facevo legare e sculacciare,

non ci sarebbe stato un posto al mondo dove mi sarei potuto nascondere.

Sarebbe stata la mia fine. 

Potevo fidarmi di lui? Non ne avevo la minima idea;

non lo conoscevo abbastanza e, per quanto potessi sentirmi abbastanza al sicuro da affidargli il mio corpo,

non ero certo di poter fare lo stesso con la mia reputazione.

E il mio futuro.

 

L’autrice – Agnes Moon

Per sapere qualcosa in più su di me, ecco una piccola presentazione!
Agnes Moon è lo pseudonimo che uso per pubblicare, ma sono italianissima e vivo in una cittadina nei dintorni di Roma, in compagnia di mio marito, due figli adolescenti e due dolcissimi pelosetti. Il mio lavoro “reale” non ha nulla a che vedere con la scrittura o l’arte, ma quando torno a casa, e tolgo la divisa, amo immergermi in un universo fatto di letture, scrittura e musica.
Leggo da quando ho memoria di tenere un libro tra le mani. Folgorata da I pirati della Malesia alla tenera età di otto anni, non ho più smesso di divorare romanzi di qualsiasi genere, ma con l’andare del tempo il desiderio di creare io stessa delle storie mi ha dato l’idea di cimentarsi nella scrittura.
Mi considero una persona leale e sincera, anche se patologicamente permalosa, e ho moltissime idee per il futuro. Peccato il poco tempo per realizzarle!
Nel novembre del 2015 ho pubblicato “Come rapire un Alpha e vivere felici”, primo capitolo della serie I lupi di Stockton Town. L’idea di abbinare al classico paranormal fantasy uno stile spigliato e sbarazzino si è rivelata vincente e il romanzo è stato accolto con favore dai lettori. Della stessa serie fanno parte: “Lo strano caso del barista scomparso”, “L’ombra del lupo bianco”, “Mani di fata”, “La Triade del demone” e “Stockton Town Stories”.
A maggio del 2016 ho deciso di buttarmi in una nuova avventura e di cambiare creature soprannaturali. Nei quattro romanzi della serie Legami di sangue (L’Acrobata, Legami di famiglia, In trappola e Polvere d’oscurità) non ci sono più sexy licantropi, ma affascinanti e pericolosi vampiri.

A Natale 2019 è uscita anche la novella “A.A.A. Cercasi umano per pranzo di Natale” dove ritroviamo tutti i personaggi della serie alle prese con le festività natalizie.
A febbraio del 2017 ho fatto tradurre The Acrobat in inglese ed è stato accolto con incredibile calore dal pubblico anglofono, tanto da stuzzicare l’interesse di Adrian Buckle direttore del Unifaun Theatre di Malta. Nel febbraio del 2019 The Acrobat è andato in scena per un mese intero con un cast internazionale proveniente da Europa e America. È stato un successo di pubblico e critica e, naturalmente, un sogno che si è avverato e un ricordo indelebile nel mio cuore.
Lo scorso settembre ho fatto tradurre L’Acrobate anche in francese e Vincent e Liam sono arrivati anche in Francia!
Nel frattempo ho continuato a “svolazzare” tra i generi: nel 2017 è uscito il time travel “Due passi nel futuro”, il divertente viaggio di un cavaliere del Settecento catapultato ai giorni nostri, mentre nel 2019 è la volta di “Deception”, un poliziesco ad ambientazione carceraria.
Nel febbraio del 2018 ho pubblicato con la casa editrice Triskell Edizioni il dark romance “Mississippi’sHeart”. Infine, con lo pseudonimo Rebecca Harper ho pubblicato i due dark romance FM Retribution e Redemption.

 

Si ringrazia l’autrice per il materiale fornito

Total Page Visits: 463 - Today Page Visits: 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *