Lost Omega
2021,  Libri - segnalazioni e Cover reveal,  Passione scrittura

OurFreeTime “Lost Omega” di Amy Mars

Disponibile online dal 28 giugno 2021

 

Titolo: Lost Omega

Serie: Freedom # 1

Autore: Emy Mars

Data pubblicazione: 28 giugno 2021

Pagine: 300

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO A TEMATICA OMEGAVERSE, SI AVVALE DI UN LINGUAGGIO CRUDO ED ESPLICITO E CONTIENE SCENE DI SESSO M/M.

NON ADATTO A CHI NON PREDILIGE IL GENERE.

SI CONSIGLIA LA LETTURA A UN PUBBLICO CONSAPEVOLE

 

La storia

 

In una società in cui nascere Omega significa non avere alcun diritto, essere anche povero è praticamente una catastrofe. Ne sa qualcosa Tristan che sta per compiere diciotto anni e non sa dove trovare i soldi per pagare la “dote” pretesa dallo Stato per evitare di essere venduto all’Asta. Nonostante ciò che si dice su di loro, Tristan non è né docile né fragile e non ha intenzione di rassegnarsi al proprio destino. L’unica soluzione è la fuga, ma non sarà facile in un mondo in cui gli Omega sono considerati meno di niente.

Il Comandante Jackson è a capo del Nucleo Controllo Alpha. Si occupa dei reati commessi dai propri simili, ma anche del Protocollo Coatto Assegnazione Omega, un incarico che odia, visto che entrando nell’Esercito non pensava di dover fare la guardia a poveri ragazzini piangenti in attesa di essere venduti al miglior offerente.

Il giovane Omega che tenta di sgattaiolare fuori dalla Centrale, però, non piange, invece combatte con le unghie e coi denti per la sua libertà. E quando Jackson posa per la prima volta lo sguardo su di lui,  si rende conto che in un modo o nell’altro lo dovrà avere.

 

L’autrice

Buongiorno a tutti, non so quanti tra di voi leggano il genere MM, e le Omegaverse in particolare, ma spero che la trama di Lost Omega possa incuriosirvi e magari farvi venire voglia di leggerlo!

Emy Mars è lo pseudonimo che uso per scrivere romance MM, vivo a Roma e amo raccontare storie d’amore borderline e dal sapore fortemente erotico. Leggo da anni yaoi, FF e romanzi MM e frequento molti gruppi dedicati al genere, ma solo tre anni fa ho deciso di provare a scrivere storie con coppie di uomini come protagoniste.

Notando che spesso nei gruppi ci si chiedeva se una donna fosse in grado o meno di scrivere scene hot tra due uomini con cognizione di causa, magari con un linguaggio più crudo di quello a cui i romance ci hanno abituato, ho pensato che il BDSM mi avrebbe dato gli spunti necessari per intessere delle buone trame.

Il mondo del BDSM mi ha sempre affascinata e mi piacerebbe far comprendere con i miei romanzi che l’amore può presentarsi con molteplici e differenti sfaccettature – non sempre condivisibili o accettabili secondo il proprio modo di essere – ma non per questo meno valide. Le dinamiche tra Dominatore e schiavo sono più profonde di quello che potrebbe sembrare e nei miei romanzi ho cercato di sfatare molti degli stereotipi in cui spesso ci si imbatte.

Con i quattro romanzi della serie Dungeon (Dungeon – Hurting Love – Switch e Forgiving Ethan) vi regalo scorci di vita di un mondo particolare come quello della scena BDSM, ma con Sweetie, On the Edge e Lethal Twink mi sono occupata anche di altri argomenti, come gli abusi, la schiavitù sessuale e la prostituzione.

Il mio nuovo libro, Lost Omega, invece è un distopico a tematica Omegaverse, un genere ancora poco conosciuto in Italia, ma che in America conta numerosissimi estimatori.

 

CURIOSITA’

 

Non ho mai assistito a spettacoli BDSM nei locali, ma in maniera sfumata e meno accentuata, ci sono alcune situazioni che ho vissuto personalmente.

Mi piace frequentare forum dove si confrontano persone che vivono il BDSM in maniera diretta, ed è proprio in uno di questi che ho trovato ispirazione per la famosa scena con gli aghi in Hurting Love, visto che un utente chiedeva consigli su quale tipo di aghi usare con la sua sottomessa.

E se vi chiedete se conosco un Dom… beh, sì tra le mie conoscenze ce n’è uno,

ma è solo un amico e non sa che Malcom, il medico protagonista del mio primo romanzo è ispirato proprio a lui.

Chissà, magari se vi trovate al Pronto Soccorso di un noto ospedale romano, potreste incontrarlo…

 

 

Ti invito quindi alla lettura e, come sempre a condividere la tua opinione.

Non esitare a contattarmi, lasciando un commento direttamente qui sul sito o sui nostri canali social:

Oppure scrivi a: ourfreetimeblog@gmail.com

Total Page Visits: 400 - Today Page Visits: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *