Rece Cronache dal grand Hotel
Passione scrittura,  racconti,  recensioni

OurFreeTime – Recensione “Cronache dal Grand Hotel”

Un hotel, tante storie diverse!

 

Link per l’acquisto

La mia opinione

La lettura si è rivelata molto interessante. Una serie di racconti verosimili che mi hanno permesso di immaginare situazioni e retroscena a me sconosciuti. Ho apprezzato maggiormente alcuni racconti ad esempio “Falso d’Autore” mentre non mi è particolarmente piaciuto “Madame Rodriguez”. Complimenti all’autore per la varietà delle trame e per la capacità di utilizzare stili leggermente diversi in base al racconto utilizzando un lessico appropriato e ritmi di scrittura differenti. Da lettrice avrei preferito un “collegamento” maggiore tra i vari episodi infatti anche se si tratta presumibilmente dello stesso scenario con alcune figure che si ripresentano “periodicamente” non vi è un vero filo conduttore. Questo aspetto rende più semplice la lettura a “tappe” quindi in più momenti ma da un senso di disomogeneità.

Nel complesso lo ritengo un buon testo

SCONSIGLIATO: A chi cerca una lunga storia ambientata in un hotel o una serie di “avventure” stile la vecchia serie TV “Love Boat”
CONSIGLIATO: A chi vuole leggere poco per volta, a chi vuole “curiosare” nelle camere di un Grand’Hotel e nelle vite dei clienti

 

– Ti piace il piccione? – Chiese improvvisamente Patrick
mentre uscivano dall’ufficio.
Dietro gli occhiali tondeggianti, un po’ anni ‘80, gli occhi di
Ghassan, o meglio Guy, si voltarono inquisitori verso l’amico.
– Perché?
– Non mi guardare così – sorrise – sembra quasi che ti abbia
chiesto se hai scopato ieri sera – aggiunse divertito e allungando il passo.
– Certo che mi piace, ma arrosto, grigliato, farcito o in salmì, non quando mi caga in testa o sulla macchina!
Patrick rise forte – Intendevo parlare proprio di cucina, non
d’escremento, anche se quest’ultimo è una materia che concerne in modo diretto o indiretto tutti gli esseri viventi.
– Ora si mette a fare il filosofo! Cos’è, un invito al ristorante? Non ce ne sono molti in giro che cucinino il piccione. E a
dovere!
– Bah, se andiamo in uno buono, può anche darsi che te ne
lasci una coscia.
– Troppa grazia Signoria Vostra! Per tua regola sono capace
di apprezzare tanto un semplice panino al prosciutto quanto
un raffinato piatto cucinato da uno Chef stellato. E pagarmi
entrambi! 

Lella Dellea

OurFreeTime

Total Page Visits: 423 - Today Page Visits: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *