Vorrei dirti di no
Passione scrittura,  recensioni

Ourfreetime: Recensione “Vorrei dirti di no” di Ester Ashton

Il secondo volume della “The Turner Series”

Max sarà sempre legato ad Emma, anche se ha cercato di allontanarsi da lei.

Baciarla era stato solo il primo passo verso la perdizione.

  -Max Turner-

La mia opinione

Ho letto con molto interesse e curiosità questo secondo capitolo della serie. Avevo già avuto modo di “incontrare” Max in “Un amore spezzato” dove mi era parso un uomo sensibile ed equilibrato, determinato ad aiutare il fratello nello scoprire la verità e liberarsi dal pesante fardello di rabbia e frustrazione.

In questo libro, dove Max è il protagonista, emergono invece i suoi “lati oscuri”, le sue fragilità, le sue paure e l’insana attitudine alla fuga, che deve essere una caratteristica dei fratelli Turner.

La storia è intrigante e coinvolgente, ho trovato qualche refuso e delle frasi poco chiare che hanno rotto in parte il climax ma in linea di massima la narrazione è scorrevole e la trama si dipana in modo chiaro e semplice da seguire. Ho apprezzato l’analisi psicologica ed emozionale che è emersa in più punti e il forte legame tra i fratelli e la dolce sorellina, che in realtà è scaltra e sa badare benissimo a se stessa. In questo capitolo pare che Max abbia perso la sua compostezza e la razionalità mentre John, che ha raggiunto un nuovo equilibrio e una serenità diversa anche grazie ad un nuovo legame, risulta essere di supporto e di aiuto in diversi momenti. Le scene d’intimità risultano poco fantasiose e talvolta anche troppo dettagliate per i miei gusti ma riescono a rendere bene la forte attrazione tra i due protagonisti.

Interessante l’intrigo, la vicenda che non riguarda direttamente solo i due protagonisti ma anche amici e congiunti oltre a personaggi equivoci e misteriosi. Il finale è la parte migliore ma su qyesto non dirò molto per non togliervi il desiderio di leggerlo tutto d’un fiato

SCONSIGLIATO: A chi ama la varietà e l’azione molto dinamica, a chi crede che una volta spezzato un legame non sia più possibile ricostruirlo.

COSNIGLIATO: A chi vuole una storia non troppo impegnata ma nemmeno troppo soft, a chi apprezza l’intreccio tra misteri e amore.

Total Page Visits: 153 - Today Page Visits: 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *