Messaggi da un numero misterioso, dubbi e ricordi possono mettere in crisi il presente?

Oggi vorrei raccontarvi la mia opinione su “Io fratto Te: Storia di un amore bipolare” di Daniela D’Amico Henderson. L’articolo sarà inserito nel contest “Avvento Libroso 2021”

Per raccontarvi questo testo fresco e intrigante al tempo stesso mi avvarrò come d’abitudine del metodo CEA  ( Curiosità, Emozione e Autodisciplina)

Curiosità

Fin dalle prime righe la mia innata curiosità a drizzato le antenne. La protagonista, Sabrina, riceve dei messaggi da un numero che non conosce e il mistero, ovviamente, ha attratto la mia attenzione. Altri elementi della narrazione hanno poi contribuito al proliferare di ulteriori domande, per esempio perché Sabrina , italiana e legata alla sua terra e alla sua famiglia, ha deciso di trasferirsi negli States? Perché la sorella. il fratello e la sua migliore amica, che sono rimasti in Italia sembrano volerla proteggere da qualcuno?

Emozione

Una volta svelata la prima parte del mistero non resta che accompagnare Sabrina nel suo flash back per comprendere meglio la situazione ma soprattutto per rivivere con lei emozioni, paure e batticuore tipico degli adolescenti. Visto con i suoi occhi Emanuele pare veramente uno sbruffoncello senza cuore ma, forse, trattandosi di un punto di vista parziale il lettore non dovrebbe farsi trarre in inganno, immedesimandosi troppo con la dolce Sabrina. Leggendo bene non ho potuto “condannare” così drasticamente il giovane e le pagine successive mi hanno aiutato a comprendere meglio. Una cosa è certa, quando le cose restano “in sospeso” appaiono insormontabili e gigantesche ma se si trova il coraggio e la forza di guardare in faccia la realtà il ritmo cambia.

Autodisciplina

Per la lettura completa mi ci sono volute 6,5 ore distribuite in 11 giorni

Pro e Contro

Pro – Lo stile è semplice e chiaro, la lettura è scorrevole e i personaggi ben delineati e intrecciati

Contro – qualche refuso (anche se io ho letto la versione per blog ed è possibile che poi siano stati corretti)

SCONSIGLIATO: A chi cerca romanzi con scene piccanti e dettagli scabrosi, a chi vuole il grande colpo di scena, a chi non crede nella forza dei sentimenti adolescenziali

CONSIGLIATO A chi ama le stori semplici e realistiche, a chi crede che la grande magia dell’amore si possa vivere a tutte le età, a chi pensa che una fine potrebbe essere anche un buon inizio.

Total Page Visits: 467 - Today Page Visits: 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *