Recensione Obsessi di Alessandra Esse

Recensione Obsessi

Pronti per una nuova recensione? Oggi parliamo di un Thriller Romance

Come d’abitudine, prima di raccontarvi questo testo attraverso Curiosità, Emozioni e Autodisciplina vorrei ricordarvi

 

La storia – Obsessi

La realtà non è mai come sembra: i sentimenti mutano, le vicissitudini cambiano il modo di vedere le cose, lasciando trapelare istinti che non si pensa di possedere. Lo sanno bene l’agente di polizia Martina Bassi, l’ispettore Giorgio Ferro e il commissario Alessandro Barzagli, già vittime di un passato turbolento.
Quest’ultimo, dopo “Invicta”, non è più lo stesso. La sua vita, apparentemente perfetta, è andata via via sgretolandosi. Ciò che non sa è che una nuova mente perversa è pronta a giocare con lui, sconvolgendo qualcosa di già estremamente labile. Con le sue fragilità e le sue riscoperte debolezze, si ritroverà ad affrontare uomini e donne a colpi di passione, gelosia e vendetta.
Sotto l’arbitrio di un killer spietato che terrà in mano le redini del suo destino, accecato da un sentimento sconosciuto che lo divora dal di dentro,  riuscirà il commissario Barzagli a salvare se stesso e a ricomporre la sua vita?

Secondo capitolo dopo INVICTA (può essere letto singolarmente ma contiene spoiler)

Curiosità

Come non provare curiosità nella lettura di un Thriller? Cos’è successo realmente? Ma non solo. La trama è ben strutturata in un equilibrio interessante tra le indagini poliziesche e la narrazione della vita privata dei protagonisti. Le loro emozioni, le loro paure, le loro azioni… quindi, oltre alle domande relative al serial killer, viene spontaneo chiedersi . Cosa accadrà a Giorgio? L’amore, mai del tutto sopito tra lui e Martina rifiorirà? Cos sta passando per la testa del commissario?

 

Emozioni

Anche dal punto di vista emozionale si tratta di un testo completo. Paura, rabbia e disgusto per gli omicidi che si susseguono oltre alla tristezza per le persone vicine alle vittime. Non mancano i passaggi più leggeri dove si respira gioia e serenità.

 

Autodisciplina

Il testo è piuttosto lungo ( più di 500 pagine) pertanto richiede un buon lasso di tempo per la lettura, ma ne vale assolutamente la pena. Avendo poco tempo a disposizione ho dovuto “spalmare” le circa 12 ore in due settimane. A piccoli passi, si giunge a destinazione.

SCONSIGLIATO: Per chi ama gli enigmi facili da risolvere, per chi vuole credere che tutto sia esattamente come appare.

CONSIGLIATO: Per chi ama gli intrighi, per chi vuole andare oltre le apparenze, per chi ha letto e amato INVICTA

Total Page Visits: 4618 - Today Page Visits: 6

Lascia un commento