Tra le parole delle tue canzoni di Ilari C

Tra le parole delle tue canzoni

Oggi vi presentiamo l’ultimo testo di Ilaria C, un’autrice di cui abbiamo già parlato in passato

Dopo “Love Day” e “Fiore Nel Fango” Ilaria C torna su ourfreetime per presentare un nuovo appassionante romance.

 

Titolo: Tra le parole delle tue canzoni

Autrice: Ilari C.

Genere: MM music romance

Casa editrice: self-published

Kindle Unlimited: sì

Data di uscita: 19/09/2022

Pagine: 260

Link al blog con info: www.ilariclibri.wordpress.com

Contatto Instagram: ilariclibriautrice

card Tra le parole delle tue canzoni
Ilari C – Tra le parole delle tue canzoni

La Storia ” Tra le parole delle tue canzoni”

Thor è il frontman di una rock band inglese, i Merciful Kings. Noto alle cronache per i suoi eccessi e le sue scenate, apparentemente ottiene tutto ciò che vuole con uno schiocco di dita.

Quando la serata con Daniel, aspirante critico cinematografico italiano, non va come pianificato, Thor cerca di rimediare. Gli concede un’intervista esclusiva e gli apre le porte del suo rifugio, una splendida villa georgiana nel cuore di Londra, con l’unico obiettivo di sedurlo.
Daniel vede nell’intervista la possibilità di liberarsi del suo capo, lasciare lo stage e fare carriera, ma l’attrazione che prova per Thor potrebbe rivelarsi un problema.
Gli eventi porteranno entrambi ad aprire i loro cuori, ma basteranno l’amore e le parole di una canzone per superare i problemi di fiducia e far trionfare l’amore?

ATTENZIONE: Tra le parole delle tue canzoni è un MM romance e contiene scene esplicite, è quindi consigliato a un pubblico adulto.

 

 

Daniel posò il registratore sul tavolino.

«Devo usarlo se vogliamo continuare, lo capisci, vero? Ci sono problemi?»

«Nessun problema»,
rispose Thor, anche se dentro di sé avrebbe voluto afferrare quel marchingegno e gettarlo nel giardino.
Odiava l’idea che qualcuno al di fuori della sua ristretta cerchia di amici registrasse quello che accadeva a casa sua.
L’aveva sempre odiato, ma da quando era stato tradito… Ricacciò indietro quei ricordi.
Non era il momento per i pensieri tristi.
«Ammiro il fatto che non ti nascondi. Sei te stesso», cominciò Daniel.
«Ammiri il fatto che non nasconda di essere uno stronzo? Scusa per la scenata nel camerino».
Daniel tirò fuori un quaderno e una penna dal suo borsello. 
Sul serio?, pensò lui, non sapendo se trovasse quel vezzo più odioso o più adorabile.
«Eri di malumore per quello che ha detto la presentatrice».
Non era una domanda.
Daniel lo disse come se fosse una mera constatazione.
«Ti ha dato fastidio che abbia parlato dei tuoi genitori. Hai paura che non siano orgogliosi di te?»
Lui si sentì d’improvviso nudo.
Aveva bisogno di una sigaretta.
Allungò una mano verso il tavolino e se ne accese una.
Le ultime gocce di pioggia crepitavano sulle foglie degli alberi e sulle rampicanti, producendo ogni volta un suono diverso.
Doveva trovare una risposta abbastanza vaga e abbastanza convincente in poco tempo.
Era la sua specialità.
Perché, allora, non gli veniva in mente nulla?
Total Page Visits: 169 - Today Page Visits: 2

Lascia un commento