Il mistero dei tre tiramisù
Passione scrittura

Chi svelerà il mistero dei sei tiramisù

Una copertina d’altri tempi e un dolce intrigo per il mistero dei sei tiramisù

Scheda Libro Il mistero dei sei tiramisù

Titolo: Il mistero dei sei tiramisù

Autore: Maria Cristina Buoso

Formati disponibili : Copertina flessibile e Kindle

N° Pagine ‏ : ‎ 156 pagine

Genere: Giallo

Caterina stava scendendo dal treno imprecando sottovoce per i predellini alti che le vetture continuavano
ad avere e per la difficoltà di trascinarsi dietro una valigia e una borsa ingombranti. Un paio di settimane
prima aveva deciso di partire e di andare al mare con la scusa che doveva incontrare un’amica che non
vedeva da un po’. Le ultime regole, emesse dal governo, permettevano di spostarsi di nuovo da regione a
regione grazie ai vaccini che avevano iniziato a fare e ad altri accorgimenti adottati per cercare di contenere
eventuali contagi da Covid.
La decisione di andare via per qualche giorno l’aveva presa mentre tornava a casa, dopo aver parlato con gli
inquilini del condominio Magnolia. Non era mai stata brava con le mezze verità o con le bugie per cui, se
voleva che Claudia le credesse, doveva evitare di incontrarla almeno per qualche settimana. Quella sera le
telefonò e, cercando di sembrare il più naturale possibile, le disse che ormai si era arenata e che non
avrebbe più potuto aiutarla per la soluzione di quel caso di omicidio. Inoltre, una sua cara amica, che non
vedeva da molto tempo, l’aveva invitata da lei per qualche giorno. Era da un po’ che non andava al mare e
aveva proprio voglia di fare delle passeggiate in spiaggia e di respirare un’aria diversa da quella cittadina. Il
Covid aveva obbligato tutti a rimanere chiusi in casa per un lungo periodo, il tempo di preparare la valigia e
di sistemare alcune cose e l’avrebbe raggiunta.

Il mistero dei sei tiramisù

La Storia di Il mistero dei sei tiramisù

Chi ha vandalizzato l’ambulatorio di Andrea Stella e sta distruggendo i tiramisù di Alice?

Sono collegati questi due fatti?

Caterina dovrà scoprirlo e come al solito Claudia l’aiuterà nell’impresa.

Ancora una volta il quartiere, con i suoi abitanti, sarà il protagonista di questa nuova avventura.

La porta dell’ufficio del Commissario Capo Claudia Trini era aperta e lei stava leggendo rapporti, relazioni e
annotazioni varie che i componenti della sua squadra avevano scritto in merito al lavoro svolto il giorno
prima. Ognuno di loro aveva diversi casi da seguire e sarebbe stato difficile concluderli tutti con l’arresto dei
colpevoli. Nella realtà, la maggior parte delle volte rimanevano senza soluzione o senza prove certe per
portare i colpevoli davanti a un giudice e, anche se riuscivano a fare l’arresto, non era detto che al processo
la persona finisse in carcere. A volte il colpevole riusciva a farla franca per una serie di motivi che il cittadino
non capiva e che il poliziotto aveva difficoltà ad accettare, soprattutto dopo un lavoro lungo e difficoltoso
per scovarlo.
«Posso entrare?»
Il Vice Questore Aggiunto Antonio Cabras, il funzionario a capo della Squadra Mobile della Questura di
Padova nonché il superiore di Claudia, si era affacciato alla porta.
«Certo» si alzò in piedi e gli indicò la sedia davanti alla scrivania. «Accomodati…»
«Hai un po’ di tempo?»
Si sedette tranquillo.
«Certo, di cosa si tratta?»

Grazie a Amy Rose di Sognare Leggi e Sogna per il materiale fornito

Total Page Visits: 546 - Today Page Visits: 1

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *