Segnalazione le gemme degli abissi

Le Gemme degli abissi – I doni di Ligea di T.J. Blacksky

Se cerchi un fantasy con un’intensa storia di passione M/M Le gemme degli abissi è ciò che fa per te!

 

Titolo: Le Gemme degli abissi – I doni di Ligea

Autore: T.J. Blacksky

Genere: Romanzo MM/Fantasy/MPREG
Link acquisto

Formati Disponibili: Ebook/Cartaceo
Pagine: 255

Trama Le Gemme degli Abissi

La civiltà è regredita drasticamente da quando l’Armageddon ha colpito il pianeta Terra, provocando uno spostamento dei continenti, distruggendo la vecchia cartina geografica del
mondo e lasciando prender piede alla pirateria, ormai diffusasi a macchia d’olio alla conquista con arroganza delle acque dei
nuovi territori.
Correvano delle voci, tra i racconti dei pirati e marinai che solcavano quei mari: storie di creature mostruose e pericolose che si nascondevano sotto quelle acque scure e profonde.
Creature dalla natura minacciosa e ingannatrice, che attraverso la loro bellezza e il loro canto ammaliatore, conducevano gli uomini nel cammino verso l’oltretomba.
Victor conosceva benissimo queste storie, Nostromo a bordo della nave Petra, che per cinque anni aveva solcato i mari come braccio destro del crudele e rinomato Capitano Shane.

La sua vita da pirata verrà scombussolata dall’arrivo di un sireneide, finito accidentalmente nelle loro reti e in stato di salute precaria.
Ammaliato dal fascino del bel sireneide, comincerà un lungo scontro con il proprio Capitano con il fine di far rimanere in vita la creatura, a tutti i costi, portando ogni sua
convinzione a crollare e oscuri ricordi del passato a riaffiorare.

 

Salì sfiorandogli la schiena da sotto la camicia, non riuscendo a frenare quella voglia di accarezzarlo.

Non comprendeva ancora il perché quella creatura gli stesse facendo un tale effetto, dopo un’interminabile apatia.

Era come se lo sentisse suo da sempre e con l’infrenabile desiderio di proteggerlo a tutti i costi.

Il pensiero che Shane avesse potuto venderlo e lasciarlo a un crudele destino lo faceva morire dentro, sentendo salire il panico e una morsa nello stomaco.

Gli avrebbe portato via l’unica cosa che lo stava facendo sentire vivo.
Chiuse gli occhi e strinse il ragazzo a sé.

Non gli importava che non gli avesse detto ancora il suo nome.

Ciò che stava facendo per lui con la sua sola presenza era più che sufficiente, non desiderava nient’altro.

 

ATTENZIONE:
Il seguente testo presenta:
– Contenuti erotici;
– Scene di sesso esplicite di tematica M/M;
(omosessualità) – LGBT;
– Riferimenti e tematica MPREG;
– Possono essere presenti scene che possono
disturbare un lettore sensibile: scena
violenta/stupro.

(POI NON DITE CHE
L’AUTORE NON VI HA AVVISATO!).

Ringraziamo l’autore per il materiale fornito

 

Total Page Visits: 606 - Today Page Visits: 3
Articolo creato 728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto