Sei il mio colpo basso

Sei il mio colpo basso

Sei il mio colpo basso è uno Sport Romance, Age Gap, Hate to Love autoconclusivo.

Spesso l’amore è il match più difficile da portare a termine ed è anche l’unica cosa capace di poterti mettere per davvero al tappeto

I protagonisti di Sei il mio colpo basso

Valerie Ree White ha tutto nella vita. Figlia di imprenditori di Detroit e divisa tra feste e party può ottenere qualsiasi cosa. Ma un senso di irrequietezza la porta dritta nella tana del lupo e quando mette gli occhi su Ryan, il suo allenatore di boxe, ha la conferma di essere sempre stata chiusa in una gabbia dorata. Per di più, è da lei che dipende la sorte finanziaria e il nome degli White ed è per questo che è invischiata in una relazione con un ragazzo tanto facoltoso quanto spocchioso.

Ryan Hoffmann ha il corpo possente, la pelle marchiata da tortuosi tatuaggi e uno sguardo duro di chi ne ha passate tante e che non vuole assolutamente essere l’ennesimo capriccio della ‘Principessa’ di Detroit.
Allenamento dopo allenamento, però, inizia a non riuscire più a contenere la forte attrazione per l’intoccabile figlia del suo migliore amico. Troppo ricca, troppo impegnata, troppo brava a sganciare solo colpi bassi nei suoi confronti.

Ma cosa succederà quando deciderà di rischiare il tutto per tutto per una come lei? Quanti colpi sarà disposto a incassare per averla solo per sé?
Spesso l’amore è il match più difficile da portare a termine ed è anche l’unica cosa capace di poterti mettere per davvero al tappeto. Che il round più difficile di sempre – ma anche più interessante, abbia inizio!

«Fosse l’ultima cosa che imparerò a fare nella vita, ti giuro che arriverà il momento in cui riuscirò a colpirti in pieno naso» dico mentre salgo sul ring più incazzata che mai.
«Impossibile. Tu sai dare solo colpi bassi. E quelli non contano, principessa.»
«Sai perché odio quando mi chiami così?»
«Perché?»
«Perché le principesse finiscono coi principi azzurri mentre io…»
«Tu?»
«Io non voglio finire con un principe azzurro»
«Ah no, e con chi vuoi finire?» mi chiede rauco.
«Voglio finire con il mio pericoloso e incazzato allenatore di boxe… che con tutti questi tatuaggi e lo sguardo duro… non può proprio essere definito “principe azzurro”, non credi?»
Lo sguardo di Ryan si fa lussurioso, mi afferra per i polsi e mi costringe ad aderire al suo corpo. La sensazione è ancora più bella di come la immaginavo. È caldo, massiccio e solido come dovrebbe essere l’uomo che dice di volerti proteggere per sempre. Mi stringe tra le sue braccia e mi solleva dal ring, poi mi morde un labbro delicatamente per prendersi tutta la bocca. Le sue labbra mi fanno morire, il suo respiro si mischia al mio, le nostre lingue si cercano e si trovano. Dobbiamo separarci per riprendere fiato.
«Non scherzavo, Ree. Parla col tuo fidanzato se questo è davvero ciò che vuoi da me. Io sono fatto male, non crearmi situazioni pericolose, ti prego… non posso permettermelo.»

Ringrazio Pink Books per la richiesta e il materiale fornito

Total Page Visits: 476 - Today Page Visits: 1
Articolo creato 728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto