Rece inganno d'amore
Passione scrittura,  recensioni,  romance

OurFreeTime recensione “Inganno d’amore” di Flora A. Gallert

Ricordate l’erotic romance di cui vi abbiamo parlato qualche mese fa?

 

 

Ho letto il testo e vorrei condividere con voi le mie impressioni

La mia opinione

Un romance dalle tinte audaci che tocca diverse tematiche, sentimenti, emozioni e legami di vario tipo. Una ragazza giovane, matura sotto molti aspetti ma insicura sotto altri, un’amica con tante buone intenzioni ma ancora immatura ed egoista, incapace di vedere oltre la sua piccola realtà, un uomo adulto che è cresciuto troppo in fretta e ha saltato qualche “passaggio”.
L’idea è buona ma lo stile ancora piuttosto immaturo, a mio avviso. Si descrivono fatti e azioni senza soffermarsi a sufficienza sull’aspetto psicologico ed emotivo. Le scene intime sono, per i miei gusti, troppo frequenti e scontate, per non parlare del fatto che vengono utilizzati termini molto crudi in modo eccessivo quando era possibile descrivere gli avvenimenti in modo più soft, creado un’atmosfera differente.La storia è di semplice lettura e a tratti è anche coinvolgente quindi bastano poche ore  per terminarla ma non mi ha convinta in toto.
Sconsigliato: A chi cerca sentimento, emozioni, introspezione, tormento e sollievo
Consigliato: A chi ama espressioni dirette, a chi non si perde in eccessive romanticherie ma preferisce un po’ di “pepe”

 

Ora i suoi occhi azzurri e profondi non mostrano più sorpresa ma freddezza,

l’uomo richiude la porta dietro di sé senza dire una parola

e solo quando torno a essere sola mi accorgo di aver trattenuto il fiato per tutto il tempo

e di avere il cuore che batte a mille,

sicuramente per via della paura ma percepisco che c’è anche qualcos’altro che mi turba.

Mi affretto a sciacquarmi dalla schiuma e ad avvolgermi in un telo abbastanza grande, poi mi accascio per terra, stordita.

Il padre di Laura non è per niente come lo avevo immaginato, innanzitutto deve essere molto giovane inoltre è di una bellezza da mozzare il fiato.

Ha capelli neri e due profondi occhi azzurri,

le labbra sono carnose e il velo di barba che copre il suo volto lo rende diverso da tutti i ragazzi che fino a qualche attimo fa credevo fossero attraenti.

Ecco, ora credo di capire la differenza tra bellezza e fascino.

La bellezza è quel qualcosa di oggettivo che da sola non sa di niente

mentre il fascino stravolge comunque

e se un uomo affascinante è anche bello allora il danno è fatto.

Il padre di Laura in pochi attimi e con un solo sguardo è stato capace di farmi sentire donna come mai nessun ragazzo fino a quel momento era mai stato in grado di fare.

In pochi secondi è riuscito a sconvolgermi e scuotermi.

Total Page Visits: 294 - Today Page Visits: 4

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *