• I santi non esistono
    2023,  Passione scrittura

    I santi non esistono e gli eroi son tutti morti

    Un titolo provocatorio quello scelto da Dario Stefano Villasanta per per il suo ultimo libro, pubblicato a fine giugno. Una storia senza redenzione per i protagonisti che si muovono in uno scenario di marginalità sociale e criminale. Il noir, attesissimo dai fedeli lettori dell’autore monzese di nascita, è pubblicato dalla casa editrice aquilana Daimon e contiene la prefazione dello scrittore Alessandro Bastasi. Una svolta per Villasanta, il quale cambia editore e chiude concettualmente la trilogia nata con “Angeli e folli” e “Nella pancia del mostro”. La storia di ” I santi non esistono e gli eroi son tutti morti “ Un fatale salto nella tela del ragno, un biglietto di…

  • Lacrime d'Elicriso
    2023,  Passione scrittura

    Lacrime di Elicriso di Margherita Maria Messina

    Il catalogo di Words Edizioni si tinge di nero gotico con Margherita Maria Messina e il suo Lacrime di Elicriso. Un alienista e una donna dal passato oscuro, le cui vite sono destinate a scontrarsi e a intrecciarsi in un modo che va al di là dell’umana comprensione. Edward e la sua vocazione di medico, Ophelia e il suo dono, ma anche l’irrequieta Catherine e la misteriosa Annabelle, personaggi che Margherita Messina, aprendo per noi le porte del famigerato Bedlam ha sapientemente inserito nella narrazione, compongono un quadro gotico capace di tenere avvinti: anime che hanno perso e anime perdute, in grado ancora di avviluppare e di rilasciare chi li…

  • Sogno infranto
    2023,  Passione scrittura

    Sogno infranto di Lucilla Celso

    Partiamo dalle parole dell’autrice Lucilla Celso per introdurre ” Sogno Infranto” Il titolo originale di “Unʼ altra vita” era “Sogno impossibile” per questo la scelta di questo titolo: “Sogno Infranto” Quando ho scritto la parola fine su “Un altra vita” non pensavo che avrei avuto un seguito da raccontare, ma mi è risultato difficile lasciare quei personaggi. Anna ha una vita difficile già nel primo libro, non è una storia vera, ma la crudeltà dei fatti narrati esiste davvero. L’abbiamo vista attuata in più riprese dalla criminalità organizzata che sotto questo aspetto non si fa certo mancare nulla. Ci tengo a ribadire che ogni fatto, luogo, persona citati sono frutto…